www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/07/2013  -  stampato il 03/12/2016


Carcere di Poggioreale: “incredibile” crollo della situazione in meno di un mese

Meno di un mese fa, il 27 giugno, il SAPPE manifestava a Napoli davanti Poggioreale per denunciare la drammatica situazione in cui versava il carcere. CARCERI CAMPANE AL COLLASSO, GUIDA DAP FALLIMENTARE. AGENTI DEL SAPPE IN CATENE A POGGIOREALE

Ovviamente il Sig. Tamburino, cullato dal fresco della sua stanza del DAP con la scrivania “presidenziale”, con dietro la teca che custodisce la Bandiera del Corpo di Polizia Penitenziaria, è rimasto indifferente. Avrà sicuramente pensato che quelli del Sappe stavano cercando come al solito di montare una campagna mediatica diffamatoria nei confronti dell’Amministrazione penitenziaria.

Infatti, pochi giorni prima, precisamente il 22 giugno, lo stesso Giovanni Tamburino, in occasione dell’intitolazione del carcere partenopeo al Dott. Giuseppe Favia, aveva potuto constatare di persona come la situazione di Napoli Poggioreale fosse ben diversa da come l’aveva fraudolentemente descritta il Sappe. La stanza del Direttore era in ordine, il corridoio di entrata era dipinto di fresco, c’erano molti poliziotti schierati fuori dal carcere, cinguettavano gli uccellini.

Purtroppo però, come talvolta accade, nel giro di pochi giorni la situazione è precipitata. Sul carcere di Napoli Poggioreale si è abbattuta una inspiegabile carenza di personale, un’incredibile ondata di sovraffollamento, una imprevedibile situazione di emergenza ai colloqui...

Non è vero che i fatti che aveva denunciato il Sappe erano effettivamente presenti a Poggioreale. Deve esserci qualche altra spiegazione. Per ora “indaga” l’Ufficio ispettivo del DAP per fare luce sull’incredibile serie di eventi che ha trasformato Napoli Poggioreale da quell’isola felice visitata da Tamburino il 22 giungo 2013, a quel concentrato di problemi denunciato dal Sappe il 27 giugno 2013, che si è trasformato poi in quell’inferno documentato da Il Mattino il 17 luglio 2013.