www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 21/08/2013  -  stampato il 03/12/2016


Suicidi nella Polizia Penitenziaria: Io grido ma tu non mi ascolti!

Io, piccolo uomo immerso in un immenso mare di problemi e di bisogni,

chi mi tira da destra e da sinistra , chi mi dice questo non devi farlo e chi mi dice va bene hai fatto bene!

Non so più dove sia la verità la giusta via...

rientro a casa e la mia donna piange con il mio bimbo in fasce, il mio muto piange lacrime di sangue mentre il mio salario è ridotto al lumicino.tutto è nero..

il mio spirito è nero..ed io grido grido aiuto.ma nessuno raccoglie la mia disperazione la mia angoscia..vedo volti girati e facce di scherno vedo l'indifferenza che sovrasta il mio essere ..io un numero tra numeri.io nulla del nulla..ho voglia di finirla di annientarmi dinanzi a me c'è solo il vuoto,

un attimo ed è finita! Cosa rimarrà di me..solo un articolo di stampa solo un nome su di una lapide solo una grido senza ascolto!

Tutti direttamente ed indirettamente siamo responsabili della morte dei ns colleghi che l'indifferenza l'apatia il menefreghismo nn regni nei ns cuori, un sorriso una parola buona al momento giusto può salvare una vita!