www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/10/2013  -  stampato il 06/12/2016


Roma: il Poliziotto Penitenziario e il pannello antievasione in metropolitana!

Novità, che a quanto pare, entro breve, riguarderà le altrettante cinquantadue stazioni della Metropolitana. Allora che dire! Di certo, una gran bella conquista per frenare gli evasori del biglietto!

Purtroppo però, ad oggi in difficoltà è anche il Poliziotto Penitenziario che usufruisce del servizio in metrò! Infatti, il venir meno della Convezione con il Servizio ATAC, per il rilascio della tessera magnetica, rende necessaria l’esibizione del tesserino di riconoscimento dell’Amministrazione Penitenziaria al Personale preposto ai varchi di transito. E fin qui tutto regolare!

Accade però, che non sempre quest’ultimi, per diverse e motivate ragioni, siano presenti: ed ecco allora, il sopraggiungere delle evidenti problematiche per il passaggio. Difficoltà, che ancor di più potranno presentarsi con l’istallazione dei nuovi pannelli anti evasione!

Da Agente di Polizia Penitenziaria che sono, e che spesso viaggia in metropolitana, mi verrebbe da dire: “Ahimè! Cara tessera magnetica dell’Atac quanto mi manchi!” Si! Perché era un gran bel vantaggio! Andare al “tornello di transito”, estrarre dal marsupio,  la fedele compagna di viaggio ovvero la tessera magnetica dell’Atac che riportava la voce scritta a penna: “Amministrazione Penitenziaria”, inserirla nell’apposito apparecchio e proseguire così in tutta tranquillità nel proprio percorso quotidiano!

Ad ogni modo, auspico in una soluzione a breve a questo problema! D’altronde, come si dice: “Non esistono problemi irrisolvibili! Quello che appare come un problema impossibile è solo un ostacolo temporaneo alla nostra ingegnosità. [Marcio Kuhne]” 

AG.TE SCELTO ARGENTO RITA