www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/01/2014  -  stampato il 04/12/2016


Io sto con Ristretti Orizzonti

Ci risiamo.

Di nuovo il Dap cerca di ridimensionare la tragedia dei suicidi in carcere attraverso “l’interpretazione” dei dati.

Ancora una volta il Dap cerca di sminuire la tragedia dei suicidi in carcere sottodimensionando il dato numerico dei decessi.

E ancora una volta, però, si trova a dover fare i conti con l’Osservatorio Permanente sulle Morti in Carcere di Ristretti Orizzonti.

Questa volta Ristretti Orizzonti, replicando ai dati diffusi dal Dap, pubblica un elenco chiaro ed inequivocabile delle morti non citate dal dipartimento, con tanto di data, luogo e circostanze del decesso. 

- Ghanese (nome sconosciuto), OPG di Reggio Emilia, 16 marzo 2013, morto dissanguato. 
- Mohamed Saadaoui
, Carcere di Velletri (Rm), 27 marzo 2013, morto asfissiato dal gas. 
- Rachid Ben Chalbi
, Carcere di Macomer (Nu), 20 aprile 2013, morto asfissiato dal gas. 
- Denis Ronzato
, Casa Lavoro di Castelfranco Emilia, 23 aprile 2013, morto asfissiato dal gas. 
- Tunisino (nome sconosciuto)
, Carcere di Secondigliano, 4 luglio 2013, morto impiccato. 
- Walter Luigi Mariani
, Carcere di Opera (Mi), 31 agosto 2013, morto carbonizzato. 
- Asslamal Fouad
, Carcere di Livorno, 23 settembre 2013, morto asfissiato dal gas.  

Aspettiamo, adesso, di conoscere la controreplica del Dap …

Ad ogni modo, qualunque sia la replica,

IO STO CON RISTRETTI ORIZZONTI!