www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 20/02/2014  -  stampato il 09/12/2016


Carolina Kostner conquista uno storico bronzo olimpico a Sochi

Carolina Kostner, la rappresentante italiana del pattinaggio di figura femminile delle Fiamme Azzurre, ha conquistato a Sochi una storica medaglia di bronzo: storica per l’Italia, che la vince dopo l’unica- sempre di bronzo- della coppia Fusar Poli- Margaglio, storica per la Polizia Penitenziaria può vantare la prima medaglia in un’olimpiade invernale, storica per la carriera incredibile di Carolina stessa che aveva vinto tutto finora, tranne quella preziosa rassegna a cinque cerchi.

Ha trionfato Adelina Sotnikova, oro agevolato da una giuria troppo vicina ai russi padroni di casa a Sochi, ma intanto Carolina è salita sul podio e a recriminare è  soprattutto “queen Yu Na”, la campionessa olimpica uscente Yu Na Kim, argento.

Alle 19,13 è scesa in pista la nostra Carolina Kostner accompagnata dalle note del bolero di Ravel. Il costume, tutto nero, è diverso da quello angelico di ieri sul corto pattinato sulle note dell’Ave Maria di Schubert.

Perfetta nella prova: oppi e tripli salti eseguiti come mai aveva fatto. Carolina è andata oltre i suoi massimi in una lunga carriera: 142,61 è stato il suo risultato, record mondiale e primato europeo nelle componenti del punteggio. Cinque volte campionessa europea, campionessa del mondo nel 2012 ed ora bronzo. Modo migliore per concludere la sua carriera agonistica, ammesso che decida realmente di ritirarsi dalle competizioni, non poteva esserci.

Ansa - "Le Fiamme Azzurre sono orgogliose di Carolina Kostner che ha portato nell'Olimpo, è proprio il caso di dirlo, la Polizia Penitenziaria, entrando di diritto nella storia con la conquista della medaglia di bronzo nel pattinaggio artistico ai Giochi olimpici invernali di Sochi. La aspettiamo con ansia a Roma per festeggiarla come si conviene". È quanto afferma Marcello Tolu, responsabile del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre.