www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/05/2014  -  stampato il 03/12/2016


Personale distaccato nei Tribunali per smaltire il loro arretrato: parola d'ordine del DAP "risparmio"

Non bastano le problematiche che affannano il mondo carcere, ora dobbiamo anche sopperire alla carenza di organico all'interno dei vari Tribunali.

Questo è quanto è accaduto nel circondario di Salerno quando, ad una richiesta urgente del Tribunale di Sorveglianza, atta a sopperire il D.L. n.146 del 23.12.2012 convertito nella legge n.10 del 21.02.2014, relativo alle misure urgenti in tema di tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e riduzione controllata della popolazione detenuta..... (che belle parole), il DAP ha deciso di dare un concreto ausilio al competente Tribunale di Sorveglianza con il distacco di personale di Polizia Penitenziaria per un periodo limitato alla prima attuazione del D.L..
Nulla vieta il nostro ben amato DAP. di voler sopperire a tale richiesta, ma in che misura?

Parola d'ordine il risparmio...

Si perché, non solo il personale distaccato deve darsi da fare in maniera veloce, nel disbrigo e istruzione di fascicoli urgenti che nel più breve tempo devono ricevere (giustamente) la liberazione anticipata e la straordinaria (a Salerno ci sono circa 1300 fascicoli in attesa di discussione) per poi essere ammessi a qualsivoglia beneficio o addirittura finire la pena, ma il tutto deve essere svolto gratis.

Si gratis…

Al personale distaccato non viene riconosciuto nulla: straordinario (neanche a nominarlo), buoni pasto (il minimo possibile).

Ora ditemi Voi, se questa urgenza voluta fortemente dai vari PRAP. (per far bella figura) può essere solo e a discapito del personale distaccato!

Il lavoro non ci fa paura, ma una gratificazione sarebbe opportuna per quel personale opera con cuore nel portare in primo piano la Polizia Penitenziaria.

Sarei lieto se ci fosse un riscontro e sapere se in tutto in nostro paese tutti siamo nelle stesse condizioni e magari fare qualcosa proprio per tutti.

 

lettera firmata