www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/05/2014  -  stampato il 10/12/2016


Il Dap prossimo venturo. Vertice notturno a via Arenula per delineare gli scenari futuri

Vertice notturno a via Arenula tra il Capo di Gabinetto Giovanni Melillo e i due Vice Capi Dap Pagano e Cascini circa il futuro prossimo venturo del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria.

Nessun provvedimento formale farà seguito alla decadenza e, pertanto, per effetto delle procedure previste dallo spoil system, rimarranno intatte le funzioni dei due alti dirigenti che potranno, così, continuare a gestire l’ordinaria amministrazione.

Da alcune indiscrezioni trapelate, sembrerebbe che il Capo di Gabinetto Melillo avrebbe offerto ai due dirigenti un incarico alternativo a quello attualmente rivestito.

A Luigi Pagano la poltrona di Direttore Generale del Personale e della Formazione.

A Francesco Cascini la poltrona di Direttore Generale dei Detenuti e del Trattamento.

Non è dato sapere se i due vice capi abbiamo accettato o meno le proposte.

Nasce un dubbio circa la compatibilità con la nuova disciplina giuridica della dirigenza pubblica per effetto della quale Luigi Pagano dovrebbe essere collocato in pensione per superamento dei quaranta anni di contributi previdenziali.

Nessuna conferma sul fronte del nuovo capo dipartimento per il quale incarico restano probabili i nomi di Ettore Ferrara, Paolo Mancuso, Giuseppe Falcone, Elisabetta Cesqui e Giovanni Salvi.

Nessuna novità giungerà dal Consiglio dei Ministri di oggi. Probabilmente la prossima settimana potrebbe arrivare la nuova nomina.