www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 30/07/2014  -  stampato il 04/12/2016


Alloggi del personale di Polizia Penitenziaria Isola di Favignana: interrogazione parlamentare del M5S

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-05665
presentato da
DI VITA Giulia
testo di
Giovedì 24 luglio 2014, seduta n. 271
DI VITA, AGOSTINELLI, MANTERO, GRILLO, LOREFICE, BONAFEDE, NUTI e CASTELLI. — Al Ministro della giustizia. — Per sapere – premesso che:
il 25 settembre 2011, dopo tre anni di lavori ed una spesa di circa 11 milioni di euro, è stata inaugurata la nuova casa di reclusione dell'isola di Favignana, struttura progettata per ospitare 120 detenuti;
gli uffici del vecchio istituto penitenziario, il Castel San Giacomo, sono stati spostati alla nuova Casa di reclusione, ubicata proprio di fronte al vecchio carcere;
l'opera si contraddistingue per la mancanza di una partizione opportunamente dedicata ad uso alloggio per il personale della Polizia Penitenziaria, ciò a fronte di un progetto iniziale del nuovo carcere che, invece, ne prevedeva, o che comunque avrebbero dovuto prevederne, la realizzazione;
allo stato attuale gli agenti della Polizia Penitenziaria continuano ad alloggiare dunque all'interno del Castel San Giacomo e, oltretutto, sono sovente costretti a prolungarvi la propria permanenza e pernottamento a causa delle condizioni meteorologiche avverse che non di rado colpiscono l'isola;
la struttura del castello complessivamente versa in condizioni a dir poco fatiscenti e certamente inadatte, anche e soprattutto da un punto di vista igienico sanitario oltreché di messa in sicurezza in sé, ad ospitare il personale di servizio;
parallelamente, si auspica altresì un'autorevole e fruttuosa destinazione del vecchio istituto, il Castel San Giacomo, tutt'ora sede degli alloggi del personale penitenziario, ritenendosi opportuno utilizzare sin da subito la struttura a favore della intera comunità isolana, soprattutto al fine di favorire il turismo;
la prima firmataria delle presente interrogazione, con nota datata 2 ottobre 2013, ha inviato ai competenti uffici amministrativi una formale richiesta di accesso alla documentazione riguardante la gara di appalto ed il progetto di costruzione della casa di reclusione di Favignana, cui però non è stato dato seguito positivo;
appare non più procrastinabile l'individuazione di una nuova ed adeguata struttura ad uso alloggio per il personale della Polizia Penitenziaria in servizio sull'isola –:
se il Ministro interrogato sia a conoscenza di quanto esposto in premessa;
quali siano motivi per cui nella costruzione del nuovo carcere di Favignana non sia stata prevista e, di conseguenza, realizzata una partizione destinata agli alloggi del personale penitenziario;
quali opportuni ed urgenti provvedimenti intenda prendere al fine di ovviare alla situazione di estremo disagio in cui versano gli agenti della Polizia Penitenziaria distaccati sull'isola.