www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 06/08/2014  -  stampato il 02/12/2016


Polizia Penitenziaria in pattugliamento dell'area marina protetta delle Isole Egadi

Non sono traduzioni di detenuti, ma la base navale di Favignana è impegnata anche nei controlli nell’area marina Protetta delle Isole Egadi.

L’accordo di collaborazione tra lArea Marina Protetta “Isole Egadi” e il Comando della Polizia Penitenziaria di Favignana prevede lo svolgimento di attivita di sorveglianza in mare con le motovedette della Polizia Penitenziaria, al fine di potenziare le attivita di vigilanza durante il periodo estivo.


Motovedetta Polizia Penitenziaria in partenza per pattugliamento area marina protetta di Marettimo

L'Area Marina Protetta "Isole Egadi" è costituita da 53.992 ha di mare nel territorio dell'arcipelago delle isole Egadi, in Sicilia[1]. Con la sua superficie è l'area marina protetta più estesa di Europa. Dal 2001 è stata affidata in gestione al Comune di Favignana dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

La AMP comprende le isole diFavignana, Levanzo e Marettimo oltre agli scogli di Maraone e Formica. Il mare delle Egadi, per particolari condizioni idrodinamiche, è fra i più puliti e limpidi del Mediterraneo. I fondali delle isole dell’intero arcipelago siciliano si caratterizzano per le estese praterie di posidonie che dominano quasi ovunque il paesaggio marino sommerso.

Polizia Penitenziaria: motovedette porto di Favignana
Motovedette della Polizia Penitenziaria con personale a bordo nel porto di Favignana, periodo invernale

L’A.M.P è suddivisa in 4 zone: A, B, C e D. Nella zona A è consentita solo la balneazione; nella zona B (solo se accompagnati da residenti autorizzati) sono consentite la navigazione e la sosta oltre i 500 metri e le immersioni; nella zona C, previa autorizzazione dell’ A.M.P, la balneazione e le immersioni; nella zona D è consentita la balneazione, la pesca professionale, la pesca sportiva e l’immersione con o senza apparecchi.