www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 21/08/2014  -  stampato il 05/12/2016


Lettera alla Redazione: Perché i detenuti non contribuiscono alla spending review pagando un contributo alla Stato ?

Buongiorno a tutti, sento parlare di sentena Torreggiani, dei diritti dei detenuti che devono tenere almeno tre metri quadrati a disposizione, di otto ore fuori dalla camera detentiva, di risarcimenti da parte del DAP, di canoni per le caserme, di blocchi di stipendi, di scatti di carriera, di assegno di funzione e forse continueranno ancora per un paio di anni, il tutto a spese e a carico degli uomini della Polizia Penitenziaria e uomini dello Stato, visto il delicato momento per tutti noi è ancora più insostenibile un ulteriore blocco, mi auguro di no.

Allora io mio chiedo perché, se c'è effettivamente bisogno di un'ulteriore manovra correttiva, perché non farla pagare ai detenuti ristretti negli istituti del paese, visto che attualmente pagano una retta di spese di mantenimento irrisoria, solo un euro e sessantanove centesimi, sarebbe un bel segnale per tutti.

 

Lettera inviata tramite web