www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 06/02/2015  -  stampato il 06/12/2016


Il Dap prossimo venturo: firmato il Dpcm di Riorganizzazione del Ministero della Giustizia? L’entrata in vigore azzera tutti gli incarichi al Dap

Secondo fonti ufficiose di via Arenula sarebbe stato approvato definitivamente il Dpcm di riorganizzazione del Ministero della Giustizia.

Non è ancora stato reso noto il testo definitivo che “qualcuno” al Dap sembrerebbe aver pensato bene di lasciar decantare in qualche cassetto … come se l’occultamento del documento potesse impedirne o ritardarne l’entrata in vigore.

Stando alle indiscrezioni trapelate, al Dap rimarrà un solo Vice Capo.

Sembrerebbe confermata  la soppressione delle Direzioni Generali Bilancio e Beni e Servizi mentre appare incerto il destino dell’Esecuzione Penale Esterna.

Altrettanto incerta, ancora, la nuova geografia dei Provveditorati Regionali.

Secondo le stesse fonti, sono da considerare “risolti” sui iuris tutti i contratti di conferimento delle funzioni dirigenziali e, pertanto, anche i dirigenti di nomina più recente (come De Gesu, Turrini, De Pascalis e Piscitello) sarebbero decaduti dall’incarico.

In altre parole, l’approvazione del Dpcm dovrebbe comportare un vero e proprio azzeramento di tutti gli incarichi dirigenziali al Dap.

Insomma, se queste voci dovessero trovare conferma, ci troveremmo di fronte davvero - per la prima volta ad uno vero e proprio spoil system nell’amministrazione penitenziaria.

L’Alba di un nuovo giorno.