www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/04/2015  -  stampato il 08/12/2016


Becchiamoci ’’sti pesci d’’aprile: agenti del dap, comandante del reparto carcerario, schema 1-2-4-4-3

Voglio sperare che siano solo pesci d’aprile e che nessuno stia tentando di insidiare il mio posto di Giullare di Corte, altrimenti sarei costretto a rivolgermi ai miei avvocati.

La prima anticipazione ce l'ha data il Bollettino Ufficiale del ministero della giustizia (edizione del 15 marzo 2015) che, tra le notizie ufficiali che riguardano l'amministrazione penitenziaria, esordisce con la pubblicazione del D.M. 23 ottobre 2014 con cui viene stabilita la soppressione della Scuola di Formazione del Corpo di Polizia e Personale dell'Amministrazione Penitenziaria "Francesco UCCELLA". Peccato che al Generale Uccella abbiano intitolato il carcere di Santa Maria Capua Vetere e non la Scuola di Aversa come da P.C.D. 12/05/2013 pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Giustizia il 31 luglio 2013 ...

Peraltro, nella stessa edizione del 31 luglio del Bollettino, viene pubblicato il P.C.D. 23/01/2013 in cui è espresso chiaramente che la Scuola di Aversa è intitolata al Maresciallo Maggiore Scelto degli AA.CC. "Pasquale MANDATO", ucciso il 5 marzo del 1983 dalla mafia. 

La svista dell’ufficio stampa del ministero della giustizia che ci ha chiamati “Agenti del DAP” è chiaramente una burla, o tutt'al più una provocazione, così come sono da intendersi le parole scritte dell’ufficio studi del DAP  sull’annosa vicenda dell’incarico di Comandante di Reparto della Polizia Penitenziaria, in relazione all'incompatibilità con una carica da dirigente sindacale.

In effetti, nel parere espresso sulla vicenda il 13 marzo scorso, l’ufficio studi ha cercato di insidiare il mio (inferiore) ufficio di Giullare introducendo alcune bizzarre definizioni:

“colleghi del corpo penitenziario”, “funzionario del ruolo ispettori”, “comandante del reparto carcerario”.

Una provocazione bella e buona.

L’ufficio studi, ricerche, legislazione e rapporti internazionali  “ ... promuove e svolge attività di ricerca, studio e documentazione nel settore dell'esecuzione penale, e si configura come strumento di conoscenza, consulenza e orientamento per l'amministrazione penitenziaria e per la produzione normativa specifica.” e quindi non è possibile che si tratti di errori, sono esclusivamente tentativi di sminuire il mio ruolo di giullare!!!

Il quarto colpo basso è ancor più fantasioso.

Il Consiglio dei ministri ha appena varato la riorganizzazione del ministero della giustizia che lo stesso ministro Orlando ha definito la "più importante cura ricostituente da decenni".

Per meglio spiegare "la cura", sono state predisposte delle pagine di presentazione (delle slides come oggi va di moda negli ambienti governativi) che, con un linguaggio semplice e diretto, hanno voluto riassumere la riforma al volgo.

GUARDA LE SLIDES DELLA PIU' IMPORTANTE CURA RICOSTITUENTE DA DECENNI (PDF)

A parte la semplicità dell’esposizione, le immagini sgranate, i caratteri tipografici e i colori messi alla rinfusa (utilizzati con il preciso scopo di mettere il lettore a proprio agio per avvicinarlo meglio alle Istituzioni), i più attenti avranno sicuramente colto la numerazione delle pagine (che dice molto di più di quanto non si creda).

Andate a rileggere i numeri in basso a destra ... Letto?

E’ lo schema 1-2-4-4-3 … una numerazione criptica che nasconde una burla ancora maggiore delle altre.

E da queste due serie personcine, non me lo aspettavo proprio … (foto ufficiale ripresa dal sito web giustizia.it)

Andrea Orlando, Matteo Renzi, Consiglio dei Ministri

 

Buon Primo aprile a tutti !