www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/04/2015  -  stampato il 06/12/2016


Garantire la sicurezza del personale in servizio nel carcere di Verona: interrogazione parlamentare Vincenzo D’’Arienzo

Interrogazione a risposta scritta 4-08722 presentato da D'ARIENZO Vincenzo
testo di Giovedì 9 aprile 2015, seduta n. 405


D'ARIENZO. — Al Ministro della giustizia. — Per sapere – premesso che: 
in data 7 aprile 2015 si è verificato un grave episodio presso la struttura carceraria di Montorio-Verona; 
in particolare, nel corso di una protesta avanzata da un detenuto, è stato appiccato il fuoco ad un materasso e ciò ha causato il panico tra i reclusi nonché l'intossicazione da fumo di dodici agenti penitenziari, oltre al detenuto responsabile; 
come emerge dai comunicati stampa allegati, a firma delle varie Organizzazioni sindacali della Polizia Penitenziaria, altri episodi si sono verificati recentemente e tutti caratterizzati da gravi minacce verso il personale di vigilanza; 
dai medesimi comunicati emerge il mancato intervento della dirigenza della struttura in un particolare momento di tensione, si legge di una costante contrapposizione tra personale e detenuti e di un marcato contraddittorio tra il personale e la dirigenza dell'istituto penitenziario; 
pare, inoltre, che nell'occasione del 7 aprile 2015 non funzionassero i dispositivi antincendio (allarme e idranti) e non erano disponibili mascherine antifumo; 
recentemente il carcere di Montorio-Verona è stato oggetto di visita ispettiva da parte di ispettori del dipartimento amministrazione penitenziaria; 
è prioritario garantire la sicurezza del personale in servizio che, alla luce dei resoconti giornalistici e dei comunicati stampa, non pare sia stata pienamente tutelata; 
è altresì, importante segnalare il contesto in modo da favorire un confronto positivo volto da un lato a soddisfare le richieste del personale, dall'altro a superare le difficoltà che sono state pubblicamente manifestate e che, a quanto pare, creano una condizione lavorativa non ottimale –: 
se non ritenga utile approfondire gli aspetti segnalati ed avviare ogni utile iniziativa al fine di corrispondere alle esigenze di sicurezza desiderate dal personale e dalla comunità. (4-08722)