www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 31/01/2010  -  stampato il 08/12/2016


San Cataldo: assemblea del Sappe presieduta dal Segretario Generale

Il 20 gennaio 2010, si è svolta presso i locali dell'istituto un'importante Assemblea del personale alla presenza del Segretario Generale del Sappe Dott. Donato Capece. All'incontro hanno partecipato numerosi poliziotti di San Cataldo e rappresentanze provenienti anche dalle realtà di Caltanissetta, Enna, Agrigento e Palermo.

Sono intervenuti anche il Segretario Nazionale Calogero Navarra ed il Vice Segretario Regionale Salvatore Nuara. Dall'incontro sono emerse alcune problematiche irrimandabili, tra questi: istituti obsoleti; forze di Polizia Penitenziaria numericamente insufficienti; assenza delle adeguate condizioni di vivibilità per i detenuti e sovraccarico di lavoro per gli agenti.

Una visita importante, dunque, quella dei vertici nazionali e regionali del Sappe, che hanno potuto constatare la fatiscenza dell'istituto carcerario di San Cataldo, come ha affermato il Segretario Generale Donato Capece, il quale ha anche detto che «la struttura è obsoleta, qui tutto sembra essersi fermato a trent'anni fa, chiederemo risorse finanziarie per la ristrutturazione dell'istituto e per individuare altri posti letto detentivi.

L'organizzazione lavorativa degli agenti di Polizia Penitenziaria della Casa di Reclusione di San Cataldo è ormai superata. E' necessario rivedere i carichi di lavoro e rendere indipendenti i nuclei di traduzione dei ristretti. E' d'obbligo mettere in sicurezza la sala regia all'ingresso, che è il cuore pulsante dell'istituto. Servono, poi, interventi mirati alle sezioni A e B, dove c’è un sovraffollamento di detenuti nelle celle».