www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 28/08/2015  -  stampato il 09/12/2016


L’agente Francesco Fabiano, in ferie nella sua Trapani, contribuisce alla cattura di un rapinatore

Il  21 agosto 2015 l’agente Fabiano Francesco si trovava in ferie nella sua città: a Trapani. Intorno alle ore 16.30, mentre aspettava la propria moglie che si era recata in un negozio, notava un giovane, di circa 20 anni, che correva sotto i portici del palazzo di fronte ove sono situati numerosi negozi e nella concitazione della corsa lo stesso perdeva l’equilibrio rovinando a terra.

   Lo stesso si rialzava subito ma l’agente notava  che nella caduta aveva perso una pistola, un grosso cacciavite e uno scalpello da muratore che aveva con se. Il giovane, afferrava la pistola e lasciava gli altri arnesi a terra (che il Fabiano recuperava immediatamente)  e continuava la sua corsa in un’altra direzione.

   Il nostro agente allarmato dalla visione della pistola balzava fuori dall’auto e notando un poliziotto che cercava il fuggitivo senza capire però dove fosse diretto in quanto l’aveva perso di vista, si qualificava e da subito indicazioni precise  sulla direzione intrapresa dallo stesso che apprende essere il rapinatore di una gioielleria la Golden Room di Via del Legno.

   Il Fabiano collabora attivamente con il poliziotto, controllando lo spiazzale di un condominio della vicina Via Formica dove il nostro agente l’ha visto infilarsi. Arrivano altre volanti della Polizia di Stato che circondano lo stabile e alla vista del rapinatore che tenta di arrampicarsi sul tetto di un garage nel tentativo estremo di sfuggire alla cattura, un poliziotto sapendo che lo stesso è armato, gli intima più volte di scendere esplodendo anche qualche colpo  in aria a scopo intimidatorio.

   Nonostante tutto, il rapinatore riesce a scavalcare un muro di cinta del condominio ma viene immediatamente arrestato in quanto la P.S. aveva già circondato il palazzo.

    E’ un chiaro esempio di attaccamento al dovere. L’agente Francesco Fabiano, in servizio alla C.C. Alessandria con la sua prontezza di riflessi ha dato indicazioni precise affinchè si arrivasse alla cattura del rapinatore; noi speriamo che la sua Direzione e il DAP ne tenga conto ai fini dell’attribuzione di un riconoscimento.