www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 03/11/2015  -  stampato il 05/12/2016


Polizia Penitenziaria italiana medaglia d'argento di arti marziali e tecniche di autodifesa

Il 16 Ottobre 2015 si è svolto l’evento sportivo, la  4^ competizione/dimostrazione Internazionale  di Arti Marziali e tecniche di autodifesa, organizzata dalla Republic of Croatia Ministry of Justice Prison System Directorate presso il palasport di Lepoglava, che ha visto la partecipazione di 35 coppie appartenenti alle polizie penitenziarie di: Francia Germania, Ungheria, Paesi Bassi, Macedonia, Montenegro, Bosnia, Herzegovina, Repubblica Ceca, Polonia, Romania, Slovenia e Serbia.

Le fasi preliminari della gara hanno previsto 5 esibizioni; Italia- Macedonia vinta dai nostri con il punteggio 3-0;  è stata poi la volta di Italia-Croazia, superata con un altro perentorio 3-0; poi Italia-Ungheria, battuta con il punteggio 2-1; ed infine Italia-Romania, vinta con un altro rotondo 3-0.

Nella finalissima Italia-Slovenia c'è stata la sconfitta di misura per 1-2, ma è stato comunque un ottimo argento finale.

Terminata la competizione sportiva si è proceduto a stilare la classifica generale del podio, è seguita la successiva  cerimonia di premiazione e la consegna di due medaglie d’argento per gli Ass. Capo Stefano Pressello e Dimitri Pollo e la coppa-Targa come rappresentativa della Polizia Penitenziaria Italiana.

Il Metodo Globale Autodifesa (M.G.A) è stato orgogliosamente rappresentato dai due istruttori della Polizia Penitenziaria, portatori di una grande professionalità e determinazione nel rappresentare abilmente l'M.G.A (Metodo globale Autodifesa) non solo tra i confini nazionali ma anche in Europa, a testimonianza del grande valore degli appartenenti al Corpo nello sport e nella formazione sportiva messi al servizio della divisa indossata.

 

Il podio

 

Dimitri Pollo (a sinistra) e Stefano Pressello

 

Stefano Pressello (a sinistra) e Dimitri Pollo