www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 20/11/2015  -  stampato il 02/12/2016


Operazione NIC a Napoli: arresto di tre ricercati

Coordinati dal Nucleo Investigativo Centrale, il personale di P.G. del Provveditorato di Napoli, nelle prime ore della mattinata odierna, traeva in arresto BOSCHETTI Giuseppe, NAPOLI Maria Rosaria e BOSCHETTI Ferdinando, rispettivamente padre, madre e figlio, perché resisi colpevoli: Ferdinando del reato di violenza carnale perpetrata dal 2000 al 2004 in Napoli ai danni del fratello, all’epoca dei fatti minorenne, e i genitori per aver assecondato la violenza posta in essere dal figlio con l’intento di nascondere quando era in loro conoscenza.
A carico degli stessi pendevano provvedimenti restrittivi emessi dall’ Ufficio Esecuzione Penale dalla Procura della Repubblica di Napoli poiché già condannati rispettivamente a: per Boschetti Giuseppe e Napoli Maria Rosaria, ad anni 5 e mesi 6 di reclusione, pene accessorie con decadenza della potestà dei genitori; interdizione perpetua dall’esercizio di Tutela e Curatela (legge Merlin); per Boschetti Ferdinando, ad anni 8 di reclusione ed alle pene accessorie dell’interdizione perpetua dall’esercizio di tutela e curatela (legge Merlin) ed interdizione perpetua pubblici uffici.
Gli stessi, dopo i provvedimenti di rito sono stati associati presso le casa circondariale di Napoli-Poggioreale e Pozzuoli.
La complessa  operazione, ha richiesto una articolata attività di investigazione, analisi, monitoraggio ed osservazione, coordinata dal Nucleo Investigativo Centrale ed eseguita dalla dipendente articolazione regionale.