www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 18/12/2015  -  stampato il 28/03/2017


Abbandonare la nave! Abbandonare la nave!

Giullare di corte - Abbandonare la nave! Abbandonare la nave!

Enzima - Giullare, ma si tratta di uno scherzo o la cosa è seria?

Giullare - E chi può saperlo ora? Dobbiamo aspettare e se la nave affonda vuol dire che stavamo affondando, se la prossima settimana, dopo lunedì, la nave galleggerà ancora, allora vorrà dire che c’è ancora speranza.

Geronimo - Ma tanta gente sta abbandonando la nave per davvero! La cosa mi preoccupa.

Giullare - Di cosa ti preoccupi? Non hai forse giurato di rimanere fedele a questa nave e a ciò che essa rappresenta?

Uomo qualunque - Ma Giullare, non scherzare proprio ora! Qui stanno abbandonando la nave anche Commissari e Generali, non li vedi?

Giullare - Io non scherzo mai. Dico le cose scherzando, ma dico la verità.

Informatico informato - Spiegati meglio su questa faccenda. Davvero la nave sta cadendo a pezzi?

Giullare - Proprio tu me lo chiedi? Non sei tu quello che rompe sempre sull’importanza delle banche dati della Polizia Penitenziaria?

Geronimo - Io ho giurato! E quindi non intendo abbandonare la nave, costi quel che costi.

Enzima - Anche io ho giurato. Abbiamo giurato tutti, ma allora cosa possiamo fare per continuare il viaggio?

Giullare - Seguite le banche dati e la statistica. Guardate bene che fine faranno dopo la riorganizzazione del Ministero della Giustizia. La nave si reggerà e potrà continuare a navigare, solo con le informazioni. La partita si giocherà tutta lì.

Informatico informato - Lo dicevo io!

Enzima - Giullare, tu ci stai prendendo in giro. Che c'entra la statistica?

Giullare - La statistica è un'altra chiave che apre molte porte. E' già successo in passato. Solo gli stolti non si accorgono di questa ovvietà e non ne fanno tesoro.

Uomo qualunque - A me la partita sembra bella che persa. Non vedi quante stellette e fasce blu si aggrappano a qualunque cosa galleggi?

Giullare - Quelli che vedi annaspare in acqua in cerca di salvezza, non hanno fatto il nostro stesso giuramento. Hanno sempre e solo seguito la legge del più forte. Accodandosi.

Uomo qualunque - Ma loro si salveranno sulle scialuppe dell’altra nave! Noi no.

Giullare - Che salvezza è mai quella? Tradire i propri compagni di viaggio, per qualche posto sotto coperta, per qualche posto vicino al nuovo “sole”. Umiliandosi ogni giorno, in ogni modo.

Geronimo - Io preferisco vivere affrontando il mare in tempesta sul ponte.

Giullare - Ma il coraggio non basta. In teoria abbiamo abbastanza equipaggio per le riparazioni e per migliorare di molto questa nave. Servirebbe un Capitano...

Enzima - Io ne ho conosciuto uno, ma l’hanno fatto a pezzi.

Geronimo - Io ne conosco un altro ma forse è troppo stanco e deluso.

Giullare - Il passato, è passato. E’ inutile continuare a scavare nell’acqua.

Informatico informato - Ma il nostro Ammiraglio che dice?

Giullare - Ma quale Ammiraglio e quale Re? Ma non lo vedete che dorme tutto il giorno? E quando non dorme lo fanno combattere contro i mulini a vento. Nel frattempo si spartiscono il reame e lui nemmeno se ne accorge.

Enzima - Giullare, ma allora perché non diventi tu il nostro nuovo Capitano?

Giullare - Col cavolo! Io ho la mia barchetta. Vi salutoooo!!!