www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/01/2010  -  stampato il 07/12/2016


ASTREA: ancora sfortuna nella gara interna col Pomezia. La Juniores domina a Gaeta.

 

ASTREA: Iacomini, Ronzani, Kerkeni, Persia, Attardo, De Santis, Fantini, Narcisi, Stirpe, Nanni, Braccani.
A disp: Amodio, Tremiterra, Curcio, Politi, Cianchetti, Aurino, Vano
Allenatore: Calce
POMEZIA: Depperu, Campione, Colantoni, Costantini, Conson, Martorelli, Proietti, Mastromattei, Costantini, Novembrino, Marano.
Allenatore: Lanza
A disp: Fiumanò, Macciocca, Pieri, Soudant, Spinosa, Fatati, Meacci.
Arbitro: Carlo Crescenzi di San Benedetto del Tronto
Assistenti: Luca Colatriano di Pescara e Mauro Biase di Pescara
Marcatori: 20’ Mastromattei (P), 24’ Stirpe (A), 80’ Marano (P)
Espulsi: 16’ Persia, 70’ Kerkeni (A)
Ammoniti: Persia , Kerkeni , Ronzani (A) Costantini Andrea, Costantini Francesco (P)
 
 
 
 
Non porta ancora fortuna all’Astrea il nuovo impianto di Casal del Marmo. Domenica 31 gennaio, nel match di campionato Astrea-Pomezia, abbiamo incassato la terza sconfitta consecutiva dall’inaugurazione della meravigliosa struttura a disposizione dei gruppi sportivi della Polizia Penitenziaria.
Pur con assenza importanti per i biancoazzurri (Carli,Ripa,Fatello, Aglitti, Rota per infortunio e Giuntoli per squalifica), è stata una partita combattutissima, giocata con grinta e bel gioco. Non è per spirito di crociata che osiamo definire il risultato finale di 2 a 1 per gli ospiti fortemente compromesso da un giudizio arbitrale molto discutibile.
Ammonizioni eccessive, espulsioni ed insicurezze importanti nella direzione di gara da parte dell’arbitro e degli assistenti, non hanno giovato ad una squadra che ha terminato i 90 minuti in nove pensando a quel punto  solo  a limitare i danni non oltre il passivo di un gol di scarto subito  dai rossoblù pometini.
E’ già al decimo minuto del primo tempo, dopo un paio di azioni favorevoli per parte ad opera di Marano di testa intercettato da Iacomini e di Fantini e Nanni per l’Astrea, che arriva la prima ammonizione ai danni di Persia dell’Astrea.
Appare poco giustificato il giallo, ma il peggio doveva ancora venire perché al 16’ Persia è nuovamente ammonito ed espulso ugualmente in modo ingiustificato.
Al 17’ anche Kerkeni finisce sul taccuino del direttore di gara.
Il primo gol per gli ospiti arriva al 20’ con Mastromattei su azione di Francesco Costantini.
L’Astrea non perde la concentrazione e continua in ogni caso il bel gioco sotto le indicazioni di Mister Calce.
Al 24’ cross di Nanni su Stirpe e rete del pareggio provvisorio dei biancoazzurri che seppure in dieci non smettono di creare e cercare occasioni.
Al 34’ è ammonito Costantini del Pomezia. Lo stesso è protagonista un minuto dopo di un’azione pericolosa in grado di superare la nostra difesa fortunatamente neutralizzata dal portiere Iacomini in giornata di grazia.
Sempre al 35’ attimi di confusione in campo. Ammonito il nostro Nanni, mentre un giocatore del Pomezia ancora a terra, Mister Calce cerca di riportare la calma in una panchina ospite molto agitata e a sorpresa è espulso dal direttore di gara.
Al 38’ Meacci sostituisce Conson per i rossoblù.
Il primo tempo si chiude in pari.
Nella ripresa Meacci serve una palla lunga verso la metà campo dell’Astrea e Francesco Costantini impegna il nostro Iacomini in una bella parata che scampa il pericolo.
L’occasione d’oro per i nostri arriva al 7’. Rigore su Ronzani calciato dallo stesso giocatore. Purtroppo la palla viene intercettata da Depperu e la partita resta ancora ferma sul pari.
Ancora buone occasioni colte dalle due compagini a occasioni alterne, partita su ritmi alti nonostante l’inferiorità numerica. Al 25’ l’ennesima doccia fredda. Kerkeni viene nuovamente ammonito per fallo su Proietti e di conseguenza espulso per doppia ammonizione lasciando i biancoazzurri in nove.
L’Astrea sostituisce Nanni con Curcio al 26’.
Il Pomezia cambia Mastromattei per Soudant. Al 30’.
Al 35’ arriva il gol del sorpasso degli ospiti in occasione di netto fuorigioco: Soudant dalla metà campo dell’Astrea riesce a filtrare in prossimità dell’area piccola. Tiro, traversa, almeno due giocatori pometini in fuorigioco si avvicinano alla palla ribattuta dal legno, il guardalinee non rileva, Marano insacca e l’arbitro convalida.
Al 36’ anche Ronzani subisce il giallo. Al 40’ Vano entra sostituendo il generoso Stirpe.
Al 42’ Aurino rileva Fantini.
C’è ancora tempo per un altro brivido per i nostri. Al 47’ Novembrino sbaglia a porta semi vuota l’assist di Proietti.
Il match si conclude con il passivo di 2 a 1 per l’Astrea tra molti rammarichi e la consapevolezza di dover guadagnare punti preziosi per risalire importanti posizioni in classifica che la vedono attualmente nella parte bassa a quota 21 punti.
L’Astrea nel prossimo turno dovrà vedersela contro la compagine del Latina confidando nel rientro di Giuntoli e cercando tra ammoniti e diffidati la formazione con la quale dimostrare tutto il carattere che nei momenti di difficoltà ha sempre saputo e voluto tirare fuori per risalire.
Della risalita è convinto anche Mister Calce determinato a combattere per questo obiettivo fino all’ultimo minuto dell’ultima partita utile del campionato. A lui, neo eletto sulla panchina dei biancoazzurri dopo la dipartita di Di Franco, l’augurio di riuscirci sin dalla prossima trasferta.
 
LA JUNIORES NAZIONALE
 
ASTREA:Roversi, Proietti (71’ Petrucci), Sereni, Falbo, Varretta, Pompili, Conversano, Politi, D’Addario (47’ Vano), Cianchetti, Russo (88’ Medonica). A disp: Silvi, Del Francese, Innocenzi, Di Maggio. All: Ripa.
GAETA: Capotosto, Bove, Codella, Cristini, Monaco, Rosati, Masiello (46’ Sommella), Di Giacomo (59’ Berardi), Di Florio, Santanna, Guetari. A disp: Coppola, Lieto, Gatti, Ferrara. All: Esteso.
Arbitro: Nasta di Formia.
Assistenti: De Amicis e Poponessi di Ostia.
Marcatori: 15’, 21’ Cianchetti, 86’ Falbo.
Espulsi: all’89’ Di Florio (G).
Ammoniti: Codella, Monaco, Santanna (G), Proietti, D’Addario, Russo, Petrucci (A).
 
 
Notizie più positive dalla juniores dell’Astrea allenata da Mister Luca Ripa. Ennesimo successo e vetta di classifica confermata per i nostri giovanissimi che hanno saputo portare a casa una vittoria fondamentale nella trasferta contro i biancorossi del Gaeta vincendo per 0 a 3  grazie ad una doppietta di Cianchetti e gol di Falbo su assist dello stesso Cianchetti.
Una partita dominata ampiamente sin dall’inizio, mai in discussione e già sullo 0 a 2 dopo i primi 45 minuti.
Una trasferta produttiva anche in considerazione dei risultati delle dirette inseguitrici dell’Astrea al secondo e terzo posto, Monterotondo e Pomezia, che hanno rispettivamente perso e pareggiato, consentendo ai nostri di guadagnare su di loro 3 e 2 punti di ulteriore distacco.
Domenica prossima appuntamento in casa contro il Cynthia, squadra che naviga nei bassifondi della classifica e, lo sottolinea Mister Ripa, da non da sottovalutare come tutte le compagini che da perdere non hanno nulla e sono più propense alle prove di coraggio. Per il resto, per i nostri giovanissimi non dovrebbero esserci grosse difficoltà a dimostrare ulteriormente il loro valore.
 

Lara Liotta