www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 06/02/2010  -  stampato il 03/12/2016


Notizie in breve dal 31 gen al 5 feb 2010

30 gennaio - Anno giudiziario: prende la parola Ionta e i Magistrati lasciano l’aula
Almeno 50, tra giudici e pubblici ministeri, con toga e copia della Costituzione in mano, hanno lasciato l’aula magna della Corte d’appello di Roma, come aveva invitato a fare l’Associazione nazionale magistrati per criticare la politica del Governo. La protesta è avvenuta quando ha preso la parola il capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, Franco Ionta, in rappresentanza dell’esecutivo.

30 gennaio - Napoli: all’Ipm di Nisida un 18enne violentato da tre detenuti
Un detenuto di 18 anni recluso nel carcere minorile di Nisida a Napoli ha subito violenze e angherie di ogni tipo da un gruppo di altri reclusi della struttura che sono stati arrestati dopo la denuncia fatta dalla vittima ad un ufficiale di polizia giudiziaria. Lo riferisce il quotidiano Roma. Gli arrestati, tre, hanno tutti 19 anni ma si trovano ancora nel carcere minorile perché all’epoca dei fatti per i quali erano stati portati nella struttura non erano ancora maggiorenni.

30 gennaio - Trento: nuovo carcere è quasi pronto, ma mancano 200 agenti
I detenuti aumentano, le risorse calano. Dopo l’allarme sovraffollamento, la direttrice del carcere di Trento Antonella Forgione lancia quello per il personale: per il nuovo carcere di Spini servono 300 agenti, 200 in più di oggi, che nessuno garantisce. E per ottimizzare gli stanziamenti la direttrice ha chiesto che il carcere di Rovereto chiuda e si investa tutto su Spini. Oggi a Rovereto sono un centinaio i detenuti a fronte di una capienza di 32 posti.

1 febbraio - Carbone (Presidente Cassazione): Non serve indulto per sfollare le carceri
"Non ha senso concedere un indulto per sfollare le carceri se al tempo stesso non ci si preoccupa di operare una revisione complessiva del sistema, in modo da commisurare la capienza degli istituti di pena al numero delle persone che fisiologicamente dovrebbero esservi ospitate". Lo dice il Presidente della Cassazione, Vincenzo Carbone, nella relazione all'apertura dell''anno giudiziario.

1 febbraio - Anche il Volontariato inizia a fare domande sull’organico della Polizia Penitenziaria
Il Dap ha deciso di predisporre un servizio di "Unità di ascolto di polizia penitenziaria" per contrastare il rischio suicidario tra i detenuti nelle carceri, “ma Se già manca parecchio personale in organico, come è possibile che con lo stesso personale esistente si possano svolgere nuove funzioni? La soluzione sembra un gioco di prestigio.” Dichiarazione del presidente Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia

1 febbraio - Agente arrestato a Genova per sospetto traffico di droga
Un agente della Polizia Penitenziaria, in servizio presso il carcere genovese di Marassi, è stato arrestato per traffico di droga e di telefoni cellulari.

3 febbraio - Ionta ascoltato in Commissione Parlamentare d’inchiesta sui suicidi in carcere
Ionta è stato sentito oggi in audizione dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori in campo sanitario. Su invito del presidente della Commissione Leoluca Orlando, il responsabile del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria accompagnato dal vice Santi Consolo, è stato sentito sul problema della sanità penitenziaria, in particolare sul problema dei suicidi in carcere.

3 febbraio - Ordine nazionale degli psicologi contro il DAP
Il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, con una lettera indirizzata al Capo del Dap Franco Ionta, ha chiesto al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria di annullare "in autotutela", la Circolare n. 32296 del 25 gennaio 2010, che ha istituito un "servizio di ascolto" composto da poliziotti penitenziari per far fronte al rischio suicidi tra i detenuti. E’ inammissibile che soggetti estranei alla professione di psicologo possano svolgere le attività riservate dalla legge ai soli iscritti all’albo degli Psicologi.

4 febbraio - Resoconto sull'attività del Capo del DAP dalla data del suo insediamento ad oggi
il Capo del Dipartimento Franco Ionta avverte l’esigenza di presentare il resoconto delle proprie attività dal giorno del suo insediamento fino ad oggi.

5 febbraio – Confindustria contraria al piano carceri perché crea distorsioni nel mercato
"Una pubblica amministrazione inefficiente altera il funzionamento della macchina statale e il contesto in cui operano le imprese". Così Cesare Trevisani, vicepresidente di Confindustria con delega per le infrastrutture, ha commentato il piano carceri.
"Per rimediare ai danni si ricorre continuamente a provvedimenti che rispondono a logiche di emergenza e creano distorsioni nel mercato. Ora, dopo aver fatto cadere nel vuoto la partecipazione delle imprese, si prevedono poteri straordinari dell’amministrazione competente che deve fronteggiare una situazione difficile con risorse limitate”.

5 febbraio – Arrestato altro Agente: portava droga e telefoni a detenuti Secondigliano
Portava all’interno del carcere di Secondigliano generi di conforto non previsti dal regolamento, sostanze stupefacenti in cambio di denaro ed era in trattativa per introdurre nel penitenziario un telefonino cellulare completo di sim per la cifra di duemila euro. Per questo, un agente penitenziario, I.V., 44 anni, è stato arrestato dal personale di polizia penitenziaria, coordinato dal commissario Gaetano Diglio, comandante del carcere di Napoli Secondigliano, per il reato di corruzione continuata.