www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 02/03/2016  -  stampato il 10/12/2016


Il Generale Alfonso Mattiello in pensione: onori alla Leggenda!

È da qualche giorno che ho saputo che una delle persone che più stimo sulla terra si è pensionato dalla nostra ammirazione e devo ammettere che all'inizio non volevo crederci perché questa strana notizia durante la mia carriera mi era stata riportata più volte, visto che già quando mi sono arruolato ben 30 e passa anni fa per noi tutti lui era già un mito,uno di quelle persone da ammirare e rispettare sempre e non vedere pubblicato nessun articolo come ringraziamento o come augurio di buona pensione mi ha fatto pensare a qualche riga per ringraziare quello che per me e molti altri è stato un grande esempio.

Polizia Penitenziaria: Bandiera del GOM - Generale Alfonso Mattiello

In quei giorni eravamo abbandonati a noi stessi fin quando non arrivò l'allora Capitano MATTIELLO , il quale fu il primo e l'unico Ufficiale ad avere l'incarico di Comandante e contemporaneamente di Comandante Regionale, da quel momento tutto cambiò ,avevamo fiducia in noi stessi perché vedere un'ufficiale camminare davanti a noi armato per le sezioni ci dava la forza per combattere e in poco più di 4/5 giorni si mise apposto una situazione che era degenerata da tempo e non me ne vogliate se tendo a precisare che molti che si vantano di aver messo le cose apposto in quel casino totale arrivarono solo dopo.ma queste è una storia lunga e non basterebbe un libro per raccontarla, scrivo qui sopra solo per elogiare una persona vera che nel momento del bisogno era sempre a disposizione ,per lui venivano prima di tutto i suoi uomini , se avevi un problema non c'era bisogno di bussare alla sua porta anche perché era sempre aperta a tutti e non aveva solo che due risposte "SI WAGLIO" o nella peggiore delle ipotesi "NO WAGLIO"  e comunque ti dava sempre un consiglio su come imboccare la strada giusta , come se non fosse un'ufficiale ma un padre che consiglia il proprio figlio.

Sono onorato di aver avuto la possibilità di lavorare sotto il suo comando ai tempi duri,quelli veri,quelli della rivolta di poggioreale ,quando nelle perquisizioni non trovavi il "pericolosissimo" cellulare o le "mortali" lamette ma bensì vere e proprie pistole,fucili e coltelli che a confronto quello di rambo è un coltellino svizzero.

Polizia Penitenziaria: Bandiera del GOM - Generale Alfonso Mattiello

Mi emoziono ancora oggi quando rivedo le immagini del 2011,quando di fronte alle più alte cariche dello stato l'ho visto ricevere e baciare con orgoglio la bandiera italiana, da questi piccoli gesti chi non la conosciuto può capire che persona è, lui che ha dato tutto per noi e per il suo GOM.

Il nostro reparto d'elite che dir si voglia forse è l'unica cosa che in questa amministrazione ha sempre funzionato come si deve e non a caso è stata la sua creatura fino a poco tempo fa... Ora non vi stancherò con le innumerevoli vicende che fanno si che questa persona sia  una pietra miliare del nostro Corpo, dal trasporto all'estero di uno dei più grandi pentiti della storia al coraggio di dire di no a strani, loschi e "segreti" individui dello stato, ma sono qui a scrivere un semplice GRAZIE a quello che poteva essere e che purtroppo per strani giochi politici non è stato il nostro unico e vero "Comandante del Corpo" perché lui non era un semplice comandante, lui era e rimarrà sempre il nostro "CAPO", vera è propria leggenda vivente degli Agenti di Custodia e della Polizia Penitenziaria.

... le auguro buona e lunga pensione capo!!!