www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/06/2016  -  stampato il 09/12/2016


E'' finito il pane e ora pure le brioches scarseggiano. Venti di protesta anche nel corridoio magico

Capo DAP - Giullare cos’è tutto questo ciarlare là fuori?

 

Giullare di Corte - Sono i sudditi che si lamentano Maestà.

 

CD - Eh, un po’ li capisco. Prima è finito il pane e ora scarseggiano pure le brioches. Meno male che ci sono rimasti fedeli quelli del corridoio magico.

 

GC - Ma no, Sire, sono proprio loro che si lamentano!

 

CD - Possibile? Cos’altro vogliono? Non li ho forse promossi tutti? Che ingrati!

 

GC - Eminenza, non è così. Dei sabotatori hanno tramato nell’ombra e le promozioni per ora sono bloccate.

 

CD - Coooome?!? Chi ha osato? Questa è lesa Maestà! Chi ha osato frapporsi tra il Mio volere e i Miei provvedimenti?

 

GC - Non saprei. Qualcuno parla di “buon senso”, qualcun altro parla di “decenza” … i più estremisti fanno circolare la voce che sia anche questione di “Legge”.

 

CD - Possibile? Che fandonie!

 

GC - E’ la verità mio Signore. Nel contado, nelle campagne e nelle foreste sussurrano che per alcune promozione che Ella ha deciso, non sussistano i presupposti di Legge.

 

CD - Ah, ma questa è bella! Ora siamo arrivati anche al punto che uno del mio Rango debba prima consultare la Legge … Quale assurdità! Poche chiacchiere. Convocami subito il Capo delle Guardie Reali. Che sguinzagli i suoi uomini per ogni dove e che indaghi su chi ha osato rallentare la mia firma.

 

GC - Ma Sire …

 

CD - Non ho tempo Giullare. La situazione è grave ancorché paradossale. La Legge. Dove andremo a finire?

 

GC - Ma Sire, tra i contestatari la fuori mi par di scorgere anche il Capo delle Guardie Reali ...

 

Qualcuno fermi lo scempio delle promozioni per meriti eccezionali! E'' l''ultima possibilità per il DAP di essere credibile