www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/08/2016  -  stampato il 10/12/2016


In memoria di Antonio Muredda, Agente di Custodia ucciso il 22 agosto 1983

Antonio Muredda, Agente di Custodia. Nato ad Arzana (NU) il 06 giugno 1954.

In servizio alla Casa circondariale di Cagliari, il 22 agosto 1983, al termine del turno di servizio, mentre faceva rientro presso l'abitazione dei propri genitori ad Arzana dove era in ferie, l’Agente di Custodia Antonio Muredda viene attinto da tre colpi di fucile calibro 12 a pallettoni.

Soccorso e trasportato in ospedale, cessava di vivere nel tragitto.

L’omicidio fu rivendicato dal Movimento Rivoluzionario Sardo per il Comunismo.

Antonio Muredda era in servizio nel carcere minorile "Giorgino" di Cagliari, ma era stato distaccato da un anno al carcere del "Buoncammino" da quando erano cominciati i processi contro la "Superanonima sequestri sarda" e la colonna sarda delle Brigate Rosse. A breve avrebbe dovuto rientrare in servizio presso il carcere minorile essendo finiti i processi che avevano convogliato nel carcere di Cagliari un numero elavato di detenuti "politici".

Agente di Custodia Antonio Muredda  

 

GLI ARTICOLI DEL QUOTIDIANO LA STAMPA

Assassinato Agente di Custodia

Guardia carceraria uccisa nel nuorese

Sardegna, killer vestiti di nuovo