www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 03/03/2010  -  stampato il 08/12/2016


Lettera al Direttore

Gentile Segretario Generale, abbiamo appreso dall’Ansa e da una circolare del Dipartimento per l’Amministrazione penitenziaria (DAP) - Ministero della Giustizia (n. 32296-2010) che il DAP intende istituire un servizio di ascolto per la prevenzione dei suicidi, lamentando nel contempo la mancanza di psicologi. E’ una notizia che si commenta da sola alla luce della vicenda della mancata assunzione dei 39 psicologi vincitori del concorso che il DAP si rifiuta di assumere. Ci sembra un fatto gravissimo , oltre che assurdo che ai 39 psicologi si rifiuti l’assunzione e si deleghi il loro lavoro ai poliziotti penitenziari.

Nel contempo esprimiamo tutta la nostra stima al Corpo di Polizia Penitenziaria per il lavoro che quotidianamente, con alto senso del dovere e professionalità, svolge a favore dei cittadini ed in un ambiente di privazioni e costrizioni quali sono le carceri in generale e quelle italiane in particolare. Ciò che contestiamo è che la circolare si ponga l’ obiettivo di prevenire gli episodi di suicidio tra la popolazione carceraria, funzione precipua del lavoro degli psicologi utilizzando altro personale. In merito alla circolare l’Ordine Nazionale degli Psicologi è intervenuto con una nota invita al Ministero e al DAP.

Il Presidente dell’Ordine degli Psicologi, pur condividendo il proposito di intervenire sul grave fenomeno dei suicidi in carcere, non può che dissentire sull’uso di strumenti propri della professione di psicologo da parte di altro personale, quindi chiede il ritiro della circolare emanata dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e si riserva, in caso contrario, di ricorrere alle vie legali configurandosi il reato di abuso professionale. Ci auguriamo che ci possa essere collaborazione tra psicologi e poliziotti evitando inutili e immotivate sovrapposizioni di ruolo.

Cordiali saluti.

Mariacristina Tomaselli Coordinatrice nazionale 39 psicologi vincitori di concorso al DAP

 


Cosa possiamo aggiungere? Condividiamo pienamente le osservazioni della dott.ssa Tomaselli e rimandiamo la questione al nostro dossier sui ruoli tecnici nel quale abbiamo ampiamente esposto la nostra opinione sulla vicenda.