www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/03/2010  -  stampato il 07/12/2016


ASTREA: Vittoria scacciacrisi. Tre punti contro l'Arzachena portano fuori dalla zona play out.

 

Campionato Serie D – LND 2009/2010 (girone G) - 27 ^ giornata (9^ ritorno) – Roma - Casal Del Marmo, 14/03/2010
 
ASTREA- ARZACHENA 2- 1 (0-1)
 
ASTREA: Amoddio, Ronzani (16’ st Aurino), Braccani, Narcisi, Tremiterra, Ripa, Fantini, De Santis, Giuntoli, Aglitti (51’ st Cianchetti), Vano (15’ st Rota). All. Calce.
ARZACHENA: Murtas, Capone, Piras, Ghilardi, Milia, La Rosa, Angioni, Condemi ( 30’ st Di Tora ), Maniero, Mastino, Aloia. All. Leggeri
 
Arbitro: Marcolin di Schio
Marcatori: 27’ pt Angioni , 32’ st Aurino, 39’ st Aurino
Note: 32’ st espulso Milia per doppia ammonizione e Leggeri per proteste. Ammoniti: 33’ pt Narcisi, 39’ st Milia, 40’ st. Milia
Angoli 5-4 per l’Astrea.
Recupero 2’ pt, 7’ st.
 
Ottimi i tre punti conquistati dall’Astrea di Mister Calce a Casal Del Marmo contro l’Arzachena. Finalmente lo spauracchio delle gare in casa è stato messo definitivamente da parte con un’importante vittoria in chiave salvezza. Tre punti pesanti, guadagnati pienamente dai biancoazzurri con una gara combattuta sin dai primi minuti. Molte le occasioni da rete costruite dall’Astrea e non concretizzate. L’Arzachena alla fine dei 90’ contesterà il fuorigioco ai danni dei nostri durante le azioni clou che hanno portato al definitivo vantaggio, e gol mancati a causa di sviste arbitrali. Tutto giusto apparentemente, se non fosse, che, a fasi alterne, le sviste arbitrali colpiscono tutte le squadre (Astrea compresa),  e che i nostri raramente danno in escandescenza quando ciò succede. Lo sport, come si sa, è una ruota che gira. Per fortuna in questa domenica, l’arbitraggio non ha punito l’ottima partita giocata dai nostri undici, e ce ne rallegriamo, non ce ne vogliano gli ospiti, senza rimpianti. Già dopo il pronti via la prima occasione utile è stata dell’Astrea con Aglitti su calcio piazzato verso De Santis che prova in rovesciata di poco fuori. Due minuti dopo, stessa altezza per la punizione, sempre Aglitti impegna il portiere avversario Murtas che devia; Fantini prova ad insaccare ma stavolta Murtas trattiene. Altra occasione gol è di Giuntoli al 6’. Non passano nemmeno due minuti, ed un ottimo fraseggio tra Aglitti, Giuntoli  termina di poco a lato dello specchio della porta. Al 9’ Amoddio spegne col pugno un’azione ben costruita da Angioni. Diversi cambi di fronte con l’Astrea più incisiva degli ospiti in almeno tutta la metà della prima frazione. Al 15’ è Fantini a farsi vedere nell’area avversaria impegnando Murtas, dopo di lui, ancora Aglitti e Giuntoli in tandem che però non concretizzano. E’ proprio Giuntoli a mancare clamorosamente il gol al 23’ aspettando troppo a tirare di fronte al solo Murtas. Al 27’, gol perso gol subito, Angioni manda in vantaggio gli ospiti nell’unica vera azione pericolosa del primo tempo: libero di arrivare di fronte ad Amoddio, Angioni non sbaglia la rete del provvisorio 1 a 0 per gli ospiti. Il capitano Ripa suona però la sveglia ai compagni fornendo un assist d’oro per Vano alla destra di Murtas da posizione più che favorevole. La palla però va oltre lo specchio dopo il tiro del prestante numero 11 biancoazzurro. Al 33’ rischio per l’Astrea con una palla calciata da Condemi su punizione guadagnata da Aloia. La sfera rimbalza sulla traversa interna e poi vicinissima alla linea di porta ai limiti del dubbio: brividi per i padroni di casa, l’arbitro non convalida,  il primo tempi si chiude così. Nella ripresa, la prima vera azione incisiva dei nostri matura con Aurino entrato dopo il 16’ st. Assist di Braccani, Aurino di testa insacca per l’1 a 1. Al 36’ ancora Giuntoli ha l’occasione della rete del vantaggio dopo un prezioso passaggio di Rota. Anche in questo caso Murtas lo intercetta prima del tiro. Passano tre minuti e l’azione di Fantini e Giuntoli conduce al tiro gol di Aurino, che realizza una meravigliosa doppietta valevole i tre preziosi punti del match. Ancora un colpo di testa vincente, 2 a 1 per l’Astrea. Ben sette i minuti di recupero dati all’arbitro tra infortuni e proteste vibranti. Quel che più conta, la partita si chiuderà con il vantaggio definitivo dei nostri. Appuntamento a Rieti, fanalino di coda del girone, per il prossimo turno di campionato.
 
Nel torneo Juniores i ragazzi di Luca Ripa ritrovano la vittoria a casa del Morolo con due reti di Politi e Nanni. Saldamente in vetta a 59 punti, sono distanti dal Monterotondo secondo in classifica di tre lunghezze. La necessità di mantenere la concentrazione è sempre d’obbligo. Il prossimo turno sarà contro la formazione di Flaminia Civitacastellana in casa.