www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 21/04/2017  -  stampato il 26/04/2017


Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

Il nuovo ruolo degli ispettori sarà una carriera a sviluppo direttivo (è previsto il titolo di studio della laurea triennale).

Articolazione della carriera del ruolo degli ispettori:

• Vice Ispettore;

• Ispettore;

• Ispettore Capo;

• Ispettore Superiore;

• Sostituto Commissario.

 

L’ACCESSO AL RUOLO DEGLI ISPETTORI DOPO IL RIORDINO

• Nel limite del 50% dei posti disponibili al 31 dicembre di ogni anno mediante concorso pubblico, con riserva di un sesto dei posti agli appartenenti ai ruoli del Corpo di Polizia Penitenziaria con almeno tre anni di anzianità di effettivo servizio alla data del bando che indice il concorso, in possesso dei prescritti requisiti ad eccezione del limite di età;

• Nel limite del 50% dei posti disponibili al 31 dicembre di ogni anno, mediante concorso interno per titoli di servizio ed esame, riservato al personale del Corpo di Polizia Penitenziaria che espleta funzioni di polizia in possesso alla data del bando che indice il concorso, di anzianità di servizio non inferiore a cinque anni, (e non più sette), del diploma di istruzione secondaria che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario. I vincitori del concorso esterno di cui alla lettera a) frequentano un corso di durata di due anni preordinato anche all’acquisizione della specifica laurea triennale. Gli allievi vice ispettori  che al termine dei primi due anni del corso abbiano ottenuto il giudizio di idoneità al servizio di Polizia Penitenziaria quali vice ispettori ed abbiano superato gli esami previsti e le prove pratiche, sono nominati vice ispettori in prova e sono avviati alla frequenza di un periodo di tirocinio applicativo della durata non superiore ad un anno.  Queste disposizioni si applicano a partire dal 1 gennaio 2026;

I posti  di cui al comma 1, messi a concorso e non coperti, sono portati in aumento di quelli riservati, per gli anni successivi, alle rispettive aliquote di cui al medesimo comma 1, lettere a e b.

I vincitori del concorso interno di cui alla lettera b) devono frequentare un corso di formazione della durata di sei mesi.

 

L’ACCESSO AL RUOLO DEGLI ISPETTORI NELLA FASE TRANSITORIA

• In fase di prima attuazione l’accesso al ruolo degli ispettori avviene, per il 70% dei posti disponibili, mediante concorso interno per titoli riservato al personale di Polizia Penitenziaria con un’anzianità di servizio di 5 anni:

• Di questo 70% di personale appartenente al Corpo:

1.a) il 70%  riservato agli appartenenti al ruolo dei sovrintendenti; la metà dei posti del predetto 70%  riservato ai sovrintendenti capo;

2.b) il 30% riservato al ruolo degli agenti assistenti con almeno cinque anni di effettivo servizio;

 

• Fino all’anno 2026 per l’ammissione allo scrutinio di ispettore superiore non sono richiesti i titoli di studio previsti dalle disposizioni a regime.

 

GLI EFFETTI PRATICI

Attualmente i sovrintendenti sono circa 1500 (ca 700 i sovrintendenti capo)

L’organico degli Ispettori prevede 3530 posti.

Attualmente gli ispettori sono circa 2200 (più 650 del concorso in itinere)

Pertanto i posti disponibili riservati ai sovrintendenti nel ruolo degli ispettori all’entrata in vigore del riordino sono circa 700.

Abbiamo chiesto un aumento dell’organico degli ispettori di 1000 unità, più l’aumento dei posti del ruolo ad esaurimento dei commissari a 200 unità (che libererebbero altrettanti posti).

Se passa la proposta i posti disponibili riservati ai sovrintendenti nel ruolo degli ispettori all’entrata in vigore del riordino potrebbero diventare 1900.

 

Quindi le due ipotesi:

Se l’organico degli Ispettori rimane 3530

Passerebbero nel ruolo degli ispettori circa 250 sovrintendenti capo attraverso concorso interno per titoli.

Passerebbero nel ruolo degli ispettori circa 250 sovrintendenti attraverso concorso interno per titoli.

Se l’organico viene aumentato a 4500 (più 200 posti ruolo esaurimento), secondo le nostre richieste

Passerebbero nel ruolo degli ispettori circa 500 sovrintendenti capo attraverso concorso interno per titoli.

Passerebbero nel ruolo degli ispettori circa 500 sovrintendenti attraverso concorso interno per titoli.

 

Come si può facilmente dedurre, nella seconda ipotesi quasi il 70% dei sovrintendenti transiterebbero nel suolo degli ispettori.

Nella prima ipotesi ci limiteremmo a poco più del 30%.

Ovviamente, l’aumento dei posti negli ispettori avrebbe una ricaduta anche sui posti disponibili nel ruolo sovrintendenti per gli assistenti capo.