www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/04/2010  -  stampato il 03/12/2016


Napoli: record di presenze di detenuti negli istituti campani

La Campania è tra le prime tre Regioni italiane con il record di presenze di detenuti, ad un passo dalle 8mila presenze, numero mai registrato neppure ai tempi dell’indulto del 2006, considerato che al 31 gennaio scorso i detenuti presenti erano 7.774 rispetto ad una capienza tollerabile di 5.311 posti letto.

Il Segretario Generale Donato Capece il Segretario Generale Aggiunto Umberto Vitale e il Segretario Nazionale Emilio Fattorello hanno visitato ben 10 delle 17 strutture penitenziarie regionali, constatando come al costante e crescente affollamento della popolazione detenuta ristretta in Campania non corrisponde purtroppo un adeguamento degli organici della Polizia Penitenziaria, carenti nelle 17 carceri regionali di ben 200 agenti in meno rispetto a quanto previsto.
Nel ricordare l’apprezzamento già espresso dal Sappe all’annunciato piano carceri del Governo, Capece auspica che se ne vedano presto gli effetti anche in Campania: «Il piano carceri dovrebbe dare indubbiamente una “scossa” salutare al sistema.
Speriamo ad esempio che per effetto delle annunciate nuove assunzioni (con procedure di urgenza) di 2.000 unità di Polizia Penitenziaria l’Amministrazione penitenziaria predisponga con urgenza un piano di mobilità del Personale in servizio nelle sedi del Nord che aspira ad essere trasferito nelle Regioni meridionali (come la Campania) e che le previste norme di accompagnamento finalizzate ad attenuare il sistema sanzionatorio per chi deve scontare un piccolissimo residuo di pena, contenute nel piano carceri del Governo, portino ad una effettiva riduzione di detenuti nelle carceri campane».