www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 15/04/2010  -  stampato il 08/12/2016


La tassazione dei buoni pasto

La tassazione dei buoni pasto (tickets restaurant)

 
Continuano a pervenire numerose richieste di spiegazioni, sia dalle segreterie sindacali che – soprattutto – dai colleghi, in merito alla vicenda della tassazione dei buoni pasto, sopraggiunta al recente aumento del valore degli stessi.
Tanti colleghi, talvolta con la condivisione dei nostri dirigenti sindacali locali, hanno lamentato l’ingiusta ritenuta fiscale operata dall’amministrazione sui nuovi buoni pasto che, a loro dire, vanificherebbe l’aumento ottenuto di recente che aveva elevato allo stesso livello del pubblico impiego il valore dei tickets restaurant.
Tutto ciò è vero soltanto in parte ed è opportuno, al riguardo, chiarire alcuni aspetti della vicenda.
L'imposizione fiscale sui buoni pasto (o tickets restaurant come dir si voglia) deriva sic et simpliciter dall'applicazione della normativa tributaria previgente , nella fattispecie il T.U. delle imposte sui redditi, che  prevede sui buoni pasto  percepiti da tutto il pubblico impiego una franchigia esentasse di 5,29 euro, superata la quale deve essere  imposto un contributo pari al 9,1 per cento.
Da questa previsione normativa è derivato che, a seguito della rideterminazione a 7 euro dei nostri buoni pasto ottenuta  nella recente coda contrattuale (DPR  51/2009), è sopravvenuta, appunto,  l’applicazione di  un'imposta fiscale del  9,1 per cento sulla differenza tra 5 euro e 29 (franchigia esente) e 7 euro, pari a euro 1,71.
La tassa che ne deriva, pertanto, e' di euro 0,15 per ciascun ticket corrisposto, che per effetto di questa ritenuta diventa, al netto, di euro 6,85.
Ovviamente, come già detto, tale tassazione è applicata a tutto il pubblico impiego.
In conclusione, seppure la tassazione dei buoni non era mai stata applicata al nostro comparto a causa del valore inferiore ai 5,29 euro precedentemente percepito, la ritenuta subita si limita, tutto sommato, a soli quindici centesimi per ogni ticket.