www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 10/05/2010  -  stampato il 08/12/2016


ASTREA: Pareggio in extremis con la Viterbese.

 

Campionato Serie D – LND 2009/2010 (girone G) - 33 ^ giornata (15^ ritorno)
– Roma - Casal Del Marmo, 09/05/2010    
ASTREA- VITERBESE 2- 2 (1-0)     
 
ASTREA:  Roversi, Rota (43’ st Carli), Braccani, De Angelis ( Tremiterra 9’ st), De Santis, Narcisi, Fantini, Paris, Aurino, Aglitti, Stirpe (Kerkeni 17’ st). All. Calce.     
 
VITERBESE:  Liverani, Scoppetta (Balestri 23’ st), Conocchioli, Romano, Gattari, Menna, Porcelli (9’ st Proietti), Gay, Foderaro, Marigliano, Pulina. All. Puccica.     
 
Arbitro:   Ferrara di Palermo     
Marcatori:   19’ pt Narcisi , 34’ st Foderaro, 38’ st Romano, 45’ st De Santis    
Note:   14’ st espulso Paris con rosso diretto e gli allenatori Calce e Puccica .
Angoli 5-2 per l’Astrea.
Ammoniti: Rota, De Angelis, Narcisi (A), Conocchioli e Balestri (V).    
 
 In una domenica in cui i ragazzi di Andrea Calce hanno dato vita ad una prova di orgoglio e abnegazione contro la Viterbese per portare a casa i preziosi tre punti che l’avrebbero allontanata dalla zona play out, brutti riscontri si sono avuti più in generale, sul piano degli umori, da una partita tesa e quasi sempre vissuta  quasi sull’orlo dello scontro fisico e verbale tra le due contendenti. Il calcio, non solo di serie D nel nostro Paese, vive un momento di particolare isteria tifosa della quale sembrano essere vittime in primis gli stessi attori del bel gioco e, quasi per un nefasto effetto a catena, anche tutti coloro che quel gioco seguono dalla panchina agli spalti. Quel che importa nella cronaca semplicemente sportiva della trentatreesima di campionato su cui pesavano le assenze di Fatello, Ripa e Giuntoli tra le fila dei nostri, è che l’Astrea, ben messa in campo e ben organizzata sul piano tattico, non si è risparmiata nel puntare alla vittoria: un po’ di sfortuna e, in qualche occasione, una conduzione non sempre decisissima del direttore di gara ne hanno fermato il piglio e le iniziative migliori, per il resto i nostri hanno poco di che rimproverarsi. La prima azione pericolosa degli ospiti, è stata un tiro di Pulina alto sulla traversa al 2’ . L’Astrea al 9’ ha una buona palla con l’angolo calciato da Aglitti a centro area verso Fantini che aggancia ma tira debolmente per la facile presa di Liverani. Al 14’ Pulina è ancora insidioso in area e sul tiro conclusivo verso Roversi De Santis devia in angolo. Al 20’ Aglitti ci prova con un pallonetto da 15 metri ma Liverani non si fa sorprendere. Il gol del momentaneo vantaggio dell’Astrea arriva con una rete dalla dinamica rocambolesca: Liverani sul rinvio dalla sua porta si allunga troppo la palla, Narcisi gli si avvicina provvidenzialmente pescando la ribattuta sul suo corpo del pallone che a quel punto torna indietro verso il sicuro gol se Liverani non fosse riuscito a deviare con una mano fuori dalla riga. Narcisi, lasciato libero dall’assenza di qualunque difensore avversario, a quel punto, di nuovo in posizione favorevole, insacca per l’Astrea. Tranne una bella azione personale di Stirpe, e due occasioni buone per l’argentino Gay e Marigliano, il resto del primo tempo si consumerà tra nervosismo e gioco teso. Al 45’ Calce e Puccica vengono espulsi dal direttore di gara. Il secondo tempo per l’Astrea inizia con un bel contropiede di Stirpe al 10’ st che apre bene verso Aglitti. Sulla conclusione Liverani trattiene. Al 14’ st per un fallo non eccessivamente cattivo commesso da Paris, il nostro numero otto è a sorpresa colpito da un rosso diretto. L’Astrea in dieci contiene bene le iniziative della squadra avversaria. Al 34’ st però nulla può sulla bella azione dalla quale arriverà il provvisorio 1 a 1: Pulina da metà campo trova Proietti e questi, con un preciso cross al centro dell’area piccola, Foderaro che mette in rete. Passano solo quattro minuti e Romano sigla il 2 a 1 dopo il corner tirato da Pulina. A salvare il punto partita ci pensa sul finale De Santis al 45’ st, dopo una punizione calciata da Aglitti prontamente trasformata nel 2 a 2 conclusivo. Domenica prossima Gaeta-Astrea. Ricercare punti preziosi sarà l’imperativo per i biancoazzurri in chiave salvezza.