www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/05/2010  -  stampato il 05/12/2016


Annuale 2010 Il Presidente Napolitano premia due atleti delle Fiamme Azzurre

Federico Colbertaldo e Francesca Quondamcarlo delle Fiamme Azzurre, alla presenza delle più alte autorità dello Stato, sono stati meritatamente premiati e celebrati nel corso della 193° edizione della Festa del Corpo di Polizia Penitenziaria che si è tenuta a Roma il 18 maggio all’Arco di Costantino nell’ambito delle celebrazioni di rito riguardanti tutti gli appartenenti al Corpo. Vertici dei grandissimi risultati riportati da tutto il  gruppo sportivo della Polizia Penitenziaria nel corso dell’anno 2009, Federico e Francesca, accompagnati davanti al Capo dello Stato Giorgio Napolitano,  al Ministro della Giustizia Angelino Alfano e  al Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Franco Ionta dal Responsabile del Gruppo Sportivo, Comm. Marcello Tolu  e dal Vice Responsabile, Comm Francesco Pennisi, hanno avuto l’emozione di apprendere personalmente la gioia delle istituzioni e degli appartenenti per i successi agonistici raggiunti. A Francesca Quondamcarlo  è stata conferita la promozione per merito straordinario ad Assistente mentre Federico Colbertaldo è stato promosso al grado di Agente Scelto.

Doveroso e mesto è stato il ricordo dei due militari uccisi ad Herat il 17 maggio: il loro è stato l’ennesimo tributo di sangue nell’ambito di una lunga e difficile transizione verso una possibile democrazia tutta da insegnare e  impiantare in  terre controllate da Taliban che agiscono spesso come schegge impazzite in un teatro di povertà e arretratezza. Al di là del rispetto del doveroso ricordo, per tornare alle vicende sportive che più da vicino riguardano il Corpo, complimenti a Francesca , Federico e a tutti gli altri protagonisti delle Fiamme Azzurre, orgoglio della Polizia Penitenziaria tutta,  per i risultati raggiunti nella stagione passata e in quella già in corso nell’ambito delle competizioni nazionali ed internazionali disputate in cui a vario titolo si sono resi protagonisti.