www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 23/06/2010  -  stampato il 08/12/2016


Pronti a chiedere l’elemosina?

Di fronte ad una manovra finanziaria così ampia e così pesante, che aggrava un periodo di crisi economica che perdura da anni, viene spontaneo chiedersi per quale motivo appena venti giorni prima lo Stato italiano, ben conoscendo le proprie condizioni ... “di salute” abbia elargito 4, 5 miliardi di euro per sostenere e sovvenzionare insieme a Germania e Francia, la Grecia. Risulta davvero incomprensibile una iniziativa del genere, dal momento che aiutiamo gli altri - certamente è da apprezzare lo spirito di solidarietà - e poi penalizziamo noi stessi.
Sembra, allora, che sia più importante far bella figura davanti al mondo, dimostrando una falsa disponibilità, mentre nulla ci interessa dei concittadini del popolo italiano, di chi ci ha votato.
Viene da pensare che, in realtà, o non ci si rende effettivamente conto dell’attuale situazione di molti nuclei familiari, delle esigenze di lavoro dei giovani e di tante altre problematiche, o che, in sostanza i sacrifici imposti saranno comunque supportati ma da chi? Sempre gli stessi.
Perchè dicono che non aumentano le tasse ma ne mettono di nuove, mentre si spendono miliardi per mal governare. Dicono che la crisi è causata dagli speculatori finanziari, che devono tutelare i risparmiatori, ma non dicono chi sono questi risparmiatori, di certo non chi vive di stipendio o di pensione.
Con lo stipendio bloccato per quattro anni - figuriamoci le pensioni! - e il rischio di balzelli locali in arrivo, a Roma si avranno ricadute pesanti sui dipendenti pubblici, ancor più perchè aggravate dalle ulteriori misure che verranno assunte per far fronte ai debiti dei bilanci regionali e comunali. La batosta per chi ha un reddito di 1.600 - 1.800 euro mensili potrebbe superare i 1.000 - 1.200 euro l’anno, vale a dire l’annullamento della tredicesima. L’Italia è solo un gradino, piccolo piccolo, più su della Grecia: stiamo arrivando a chiedere un obolo vicino alla chiesa?