www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/10/2010  -  stampato il 11/12/2016


ASTREA: Pareggio con tante reti ad Anzio.

 

 Campionato Serie D – LND 2010/2011 (girone G) – 8^ giornata (8^ andata) – Anzio, 24/10/2010   
 
ANZIOLAVINIO-ASTREA 2-2 (1-0) 
 
 
ANZIOLAVINIO:  Papagna, Giordani, Rubino, Lupi, Fioravanti, Triola (30’st Cardoni), Gamboni, Guida, Antonelli, Viviano, Zanni (23’st Dell’Aguzzo). All. Caputo.
 
ASTREA:  Iacomini, Conversano (1’st Fatello), Sereni, Ripa Emanuele (43’pt Pompili), De Santis, Muzzachi, Braccani, Narcisi, Di Iorio, Aglitti (42’st Ronzani), Vano. All. Luca Ripa .    

 
Arbitro:  Sig. Giacomazzi di Fermo (Grieco di Salerno e Staffolani di Macerata). 
 Marcatori:  12’pt Triola, 13’st Fatello, 16’st Di Iorio, 43’st Rubino. 
 Note:  espulsi al 20’st Fioravanti e Di Iorio per falli reciproci.
Ammoniti Fioravanti, Zanni, Antonelli (AL), Conversano, Di Iorio, Vano (A).   
 
Un’ottima prova finita in parità non ripaga l’Astrea di quanto fatto vedere al Bruschini di Anzio contro un Anziolavinio in quasi tutto il match tenuto sotto pressione dall’offensiva del team della Polizia Penitenziaria. Dopo la gara d’esordio contro la Viribus Unitis in cui si poteva capitalizzare di più quanto espresso sul campo, è forse questa una delle gare di maggior rammarico per gli undici di Luca Ripa pensando a cosa sarebbe potuto essere se... ma non è stato, ed il calcio, tranne i commenti da tribuna sportiva, non è mai ciò che sarebbe potuto essere ma ciò che matematicamente (e crudelmente) invece è. Così veniamo solo alla cronaca spicciola dell’evento, anticipando che le occasioni per scrivere di una vittoria dei biancoazzurri sono state talmente tante, che recriminare sul punto preso forse non sembrerà di parte. Al 3’pt è Narcisi a provare la botta da fuori area, ma pur se la direzione era buona il tiro finisce alto. La prima azione avversaria è quella del vantaggio dei padroni di casa: al 12’ pt su assist di Triola Zanni insacca l’1 a 0 provvisorio. Al 14’ pt Conversano crossa per Aglitti che inquadra bene lo specchio, ma Papagna ben piazzato blocca. Al 22’ pt ci prova ancora l’Anziolavinio con Zanni, ma Iacomini può controllare la palla che sfila docilmente alla sua destra senza particolari  problemi Al 29’ pt punizione di Aglitti da posizione favorevole al suo sinistro, intercetta di testa Muzzachi ma Papagna blocca il tiro preciso a rete. Prima del riposo, al 42’ pt c’è stato spazio per un altro tiro potente di Aglitti su cui Papagna è stato costretto a salvare coi pugni. Nella ripresa attimi di studio per inquadrare un Anziolavinio chiuso a conservare il vantaggio acquisito. Per la prima azione incisiva è il nuovo entrato Fatello a pungere verso la difesa di casa: al 15’ il nostro numero 13 ci crede e dai venticinque metri tira a rete verso un Papagna incredulo nel constatare il vantaggio dei nostri solo con la palla in rete alle sue spalle. Al 18’ Di Iorio replica il gol grazie agli sviluppi di un corner calciato da Braccani, insacca il 2 a 1 e l’Astrea comincia a buon diritto a crederci. Attimi di nervosismo e le due squadre restano in dieci uomini per proteste reciproche di Fioravanti e Di Iorio. Poi comincia un autentico festival di occasioni mancate per i nostri di chiudere il match. Solo per citarne alcune: al 31’st Vano, 35’ st Sereni che si ripete anche al 37’ st. Super Giuseppe Iacomini salva al 40’ st su Cardoni. Al 41’ st Muzzachi insidia Papagna con una palla potentissima da sinistra che quest’ultimo intercetta. Sul finale un tiro sporco di Rubino su corner di Gamboni si insacca in rete per il 2 a 2 definitivo, che fà felice solo la squadra ospitante e rammaricare l’Astrea di Luca Ripa.
 
Lalì