www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 10/01/2011  -  stampato il 09/12/2016


ASTREA: Ancora una sconfitta interna 0 - 4 col Selargius. Nel 2011 ancora senza punti.

 

Campionato Serie D – LND 2010/2011 (girone G) – 21^ giornata (4^ ritorno) – Casal del Marmo, 23/01/2010 
 
ASTREA-SELARGIUS 0-4 (0-0) 
 
ASTREA:  Roversi, Attardo,Sereni (36’ st Pompili), Ripa E, Sannibale, Muzzachi, Fantini (29’st Vano), Narcisi (33’ st De Santis), Giuntoli, Simonetta, Gaeta. A disp: Santarpia, De Santis, Ronzani, Pompili, Vano, Castaldi, Stirpe. All.Ripa  
 
SELARGIUS:  Crobeddu, Pitta (1’ st Palmisano), Garau, Farci, Porcu, Boi, Melis Federico, Di Prisco, Nuvoli, Melis Emiliano, Nurchi (40’ st Dettori). A disp. Malloru, Puddu, Piselli, Serritzu, Palmisano, Ruggeri, Dettori. All. Perra  
 
Arbitro:  Scarpini di Arezzo  
 
Marcatori:  Federico Melis 21’ st, Nurchi 24’ st, Nuvoli 40’ st, Emiliano Melis 47’ st  
 
Note:  ammoniti Narcisi, Fantini,Ripa, Sannibale,  (A), Palmisano, Garau (S). Espulsi Gaeta (A) al 26’ st per rosso diretto e Muzzachi 34’ st. Spettatori 400 circa. Angoli 5 a 3 per il Selargius. 
 
Altra delusione (ma solo sul piano del risultato) la 4° domenica di ritorno in campionato dell’Astrea. A Casal del Marmo i biancoazzurri impattano contro un Selargius che, nel primo tempo, è stato praticamente annichilito dal pressing dei nostri non riuscendo nemmeno ad avvicinarsi alla porta di Roversi, se non in rare occasioni. Un Selargius comunque bravo a sfruttare le ripartenze e la superiorità numerica solo a partire dal 26’ del secondo tempo fino alla fine del match, quando i nostri erano già in nove, per l’espulsione di Gaeta e Muzzachi oltre che sotto di due reti. Due quanti sono stati i rigori netti reclamati dai ragazzi di Luca Ripa  (il più eclatante al 9’ pt), e non concessi dall’arbitro.
Difficile insomma da riprendere un match così. Tutto da ricominciare, da qui in poi, il riavvio alla corsa in classifica con un risultato utile che farebbe morale ed aiuterebbe a ripartire da una posizione che, tra l’altro, numericamente dati alla mano ferma a quota 25 da quattro domeniche,  è sempre ad un livello che non consente di lamentarsi se paragonata al più basso destino provvisorio della squadra subito negli scorsi campionati a questo punto della stagione. La matematica non è ad interpretazione di nessuno.
Occorrerà ritrovare fiducia nei propri mezzi e nella possibilità di essere protagonisti nel girone. Per il resto, come già si è scritto su questo spazio a commento delle scorse giornate poco fortunate, l’Astrea può tornare a far bene e dimostrare di non essere inferiore a nessuno.
Tornando alla partita dopo le considerazioni generali, sul pronti via è già Astrea a farsi in avanti: al 2’ pt è subito l’Astrea a tentare la conclusione ai danni del Selargius: sul cross di Giuntoli, Crobeddu para sicuro la conclusione centrale di Sereni. Al 5’ pt Federico Melis prova ad impensierire Roversi con un tiro sul palo con l’arbitro che però rileva molto prima della conclusione l’off side e l’azione si spegne. Al 9’ pt di nuovo Giuntoli per i biancoazzurri, serve Simonetta da destra a centro area, atterrato senza fallo (secondo l’arbitro!) il numero 10 dell’Astrea reclama il rigore, ma si può proseguire.
Al 15’ pt ancora pericolo per Crobeddu: Simonetta crossa per Fantini il quale impegna l’estremo difensore sardo che  attento e piazzato può controllare la conclusione. Al 20’ pt punizione per il Selargius dal limite dell’area per un fallo di Narcisi su Nuvoli. Emiliano Melis tira potente in direzione della porta, ma l’azione si spegne sulla barriera e la difesa dei nostri non teme nulla. Al 24’ pt, su corner di Muzzachi, E Ripa prova la conclusione di testa ma purtroppo, sebbene con un tempo perfetto, la stessa finisce alta sulla traversa. Al 32’pt Simonetta dal centro campo lancia Giuntoli che arriva fino davanti alla porta, Crobeddu esce tentando l’anticipo, sempre Simonetta riceve a quel punto il passaggio dal nostro numero nove per la conclusione, tenta tiro, ma Garau allontana oltre la porta, buttando fuori la palla praticamente sulla linea. Il Selargius costruisce poco, senza mai impegnare Roversi oltre ai corner o i calci piazzati. Al 42’ pt gli ospiti provano con Nuvoli che, su un contropiede, tenta la fuga a rete dalla tre quarti ma Sannibale lo ferma rimediando anche il giallo. Al 43’ pt è Nurchi a servire una deliziosa palla a Nuvoli ma il suo tiro verso l’estremo difensore dei biancoazzurri è troppo debole per portare frutto. Il primo tempo si chiude a reti inviolate.
Nella ripresa è ancora l’Astrea a partire in avanti con Narcisi che crossa al 2’st verso Giuntoli il cui tiro sfila a lato del primo palo di Crobeddu.
Al 9’ st dal limite è Nuvoli a provare la conclusione con un destro potente di prima su cui Roversi riesce a trattenere. Al 17’ st è  sempre Nuvoli a calciare dal limite una punizione, ma la palla oltrepassa di molto la traversa. Fronte opposto 18’st Giuntoli guadagna una punizione da posizione insidiosa ma Crobeddu è bravo a trattenere il tiro di Sereni che devia il tiro provando ad indirizzarlo  in rete.
Al 21’ st arriva il gol di Federico Melis: dopo che in area il diagonale difensivo di ben tre dei nostri non consente nemmeno a Nuvoli di girarsi, lo stesso numero nove sardo riesce comunque a fare da sponda di petto verso il piede di Federico Melis  giunto in corsa, che incredibilmente aggancia, tira a rete e sigla l’1 a 0. Al 24’ st raddoppio del Selargius con Nurchi che è bravo ad approfittare uno scivolone di Attardo per siglare il 2 a 0.
Al 40’ st da fuori area, da oltre sedici metri, Nuvoli sigla una perentoria rete, quella dello 0 a 3 ai danni di un’Astrea ormai conscia della giornata difficilmente recuperabile a quel punto. Al 47’ st Nuvoli crossa da destra per Emiliano Melis che insacca il definitivo 0 a 4. Ma l’Astrea ha dimostrato tutt’altro sul campo a differenza di ciò che lo 0 a 4 racconta.   
 
Nel campionato juniores, l’undici di Miracapillo torna alla vittoria superando in casa il Boville per 2 a 0 e attestandosi per ora al quarto posto provvisorio con 28 punti.  
 
Buon pari invece per i giovanissimi provinciali fascia b girone a di Mister Sambucini: 1 a 1 il loro risultato ottenuto in casa del Virtus Pomezia, con gol di Genuise ed il secondo posto saldamente mantenuto a quota 26 punti.
 
 
Lalì