www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 31/01/2011  -  stampato il 08/12/2016


USA: 18 mesi di carcere alla più anziana spacciatrice di droga d’America.

 

E’ costato caro alla nonnetta ottantasettenne Oala Mae Agee tentare di vendere del crack ad un agente federale sotto copertura.
L’agente dell’FBI, infatti, non ha esitato ad arrestarla dopo aver filmato tutta l’operazione.
E’ successo ad Escambia, in Florida, dove il Tribunale davanti al quale è stata condotta la nonna-pusher ha impiegato soltanto venti minuti ad emettere un verdetto di colpevolezza e a condannarla a diciotto mesi di carcere.
La Agee ha così messo una seria ipoteca sul suo ingresso sul guinnes dei primati come più anziana spacciatrice d’America e visto che, salvo incidenti di percorso che ne prolunghino la detenzione, Oala festeggerà in carcere il suo ottantanovesimo compleanno chissà che in questo modo, non raggiunga anche il primato della più vecchia detenuta statunitense.
 
Cesare Cantelli