www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/02/2011  -  stampato il 06/12/2016


La Benedizione del Papa per tutti i colleghi della Polizia Penitenziaria (... anche per i bugiardi, i calunniatori e gli invidiosi).

 

Ancora una volta ci vediamo costretti ad intervenire sulle mistificazioni, sulle millanterie di qualcuno (vedi La Teoria della Montagna di Cacca) che evidentemente non ha null’altro da fare se non andare in barca a vela.
Purtroppo le castronerie, le falsità, le bugie e le mistificazioni sono talmente tante che siamo costretti a “spacchettarle” ed a rispondere ad una per volta (vedi ancora la formula E>e nell’articolo già citato).
In questo caso, parliamo della Benedizione Apostolica del Santo Padre (vedi immagine articolo) che, contrariamente alle menzogne diffuse da quello stesso qualcuno (vedi articolo Bubbole, fandonie e Fanfaluche), è stata impartita a tutti (ma proprio tutti) i poliziotti penitenziari, compresi gli invidiosi, i bugiardi e i mistificatori.
L’unico merito del Sappe (sempre nonostante l’invidia lacerante...)è stato quello di chiedere al Santo Padre gli auspici celesti.
Ahimè, tale eccezionale auspicio papale “propiziatorio di pace e serena prosperità” (vedi immagine articolo), ha scatenato i sentimenti più biechi e malvagi di qualcuno.
Se potessimo (ma non possiamo, ne vogliamo) chiederemmo di annullare la Santa Benedizione dal capo di qualcuno che, forse, meriterebbe ben altri strali papali.
 
Cesare Cantelli