www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 04/04/2011  -  stampato il 04/12/2016


ASTREA: vitttoria di carattere, 1-0 con il Porto Torres.

Campionato Serie D – LND 2010/2011 (girone G) – 30^ giornata (13^ ritorno) – Casal del Marmo, 03/04/2011

 
ASTREA- PORTO TORRES 1-0 (1-0)
 
ASTREA:Roversi, Gaeta, Sereni, Ripa Emanuele, Attardo, De Santis, Giuntoli (44’ st Simonetta), Narcisi, Di Iorio, Aglitti (5’ pt Sannibale), Fantini. A disp: Santarpia, Braccani, Valeri, Pompili, Sannibale, Muzzachi, Simonetta.All. Luca Ripa.
PORTO TORRES: Nieddu, Spanedda, Piu (16’ st Piredda), Zaniratto (29’st Frau), Piscopo, Movini, Floris, Gadau, Atzeni (16’ st Falchi), Fadda, Oggiano: A disp: Pierangieli, Piredda, Bonetto, Pinna Sebastiano, Falchi, Pinna Gabriele, Frau
 
Arbitro:Messina di Acireale
Ammoniti: Sereni, De Santis, Piredda
Marcatori: 26’ pt Giuntoli
Note: 400 spettatori circa. Angoli: 5 a 3 per l’Astrea. Recuperi: 3’ pt e 4’ st .<br><br>
 
Arrivano i meritati tre punti per l’Astrea di Luca Ripa dopo giornate di passione sul piano dei risultati, a dispetto del bel gioco, e la voglia di capitalizzare finalmente gli sforzi profusi per essere lanciati più in fretta possibile verso l’obiettivo salvezza. Il Porto Torres, non inganni la vittoria di misura con una sola rete di scarto, è stato letteralmente travolto dai nostri e mai in campo perchè gli spazi concessigli sono stati veramente pochissimi.
La partita inizia sin dall’avvio con l’Astrea protesa in avanti: già al 2’ pt Giuntoli riesce ad allungarsi la palla sulla fascia destra fin oltre la metà dell’area del Porto Torres e sulla conclusione è bravo Nieddu a respingere di piedi. Al 5’ ancora Astrea pericolosa con Fantini intercettato dall’estremo difensore sardo che lo anticipa e mette fuori dal vertice dell’area una possibile palla insidiosa. Al 20’ la prima occasione ghiotta per i rossoblù è su calcio piazzato guadagnato sulla tre quarti di campo da Fadda: sul tiro direttamente a rete interviene Roversi in direzione del primo palo.
Al 22’pt sempre su calcio piazzato, fronte opposto, Gaeta realizza un tiro cross verso il capitano Ripa che, spalle alla porta, non aggancia per la sponda. Il portiere può intercettare e rinviare. Al 26’ pt Giuntoli sigla il gol dell’1 a 0: sul rinvio di Nieddu, Di Iorio di testa passa all’attaccante dell’Astrea che non sbaglia la rete.
Nonostante lo svantaggio il Porto Torrres non punge e non impensierisce quasi mai la difesa dei biancoazzurri. Si va al riposo con il vantaggio dei ragazzi di Ripa.
Nella ripresa, al 22’ st grande occasione  per l’Astrea con Fantini che passa a Giuntoli e questi a Gaeta che tira da posizione pericolosissima per Nieddu, non inquadra lo specchio di poco, e l’estremo difensore sardo si salva.
Al 34’ st sugli sviluppi di un corner di Frau, Fadda ha la prima vera occasione utile del match a portiere battuto non agganciando una palla precisa servita giusto ad un passo dal primo palo. Risponde sul fronte opposto l’Astrea con Giuntoli, su cui Nieddu è costretto a parare l’ennesima conclusione.
C’è anche un’azione ai danni del capitano Ripa per la quale l’Astrea reclama il rigore, ma se l’arbitro indica il dischetto il guardalinee non conforta e si può ripartire senza penalty. Giusto il tempo per l’ultima azione della partita un corner per l’Astrea che al doppio fischio capitalizza il risultato finale e sale a quota 32 punti.
 
Nel campionato juniores gli undici di Miracapillo annichiliscono il Venafro nella trasferta molisana: 1 a 4 il finale a favore dei nostri biancoazzurri.
 
Lady Oscar