www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 30/04/2011  -  stampato il 08/12/2016


Ancora sul riallineamento dei Commissari.

Ancora una volta, sia il Ministro Alfano che il Presidente Ionta, durante un giuramento hanno assicurato che al più presto, il tanto agognato riallineamento dei Commissari finalmente avrà luce.

Anche l’8 luglio scorso, in occasione del giuramento del 161° corso agenti, avevamo sentito le stesse parole di rassicurazione, eppure sono passati 9 mesi da allora senza che succedesse nulla!

Anzi qualcosa per dire la verità è successa: i commissari R.O. hanno già maturato i diritto al grado di Commissario Capo mentre quelli del ruolo speciale, pur essendo più anziani, pur essendo alle soglie della pensione, si vedranno superare dai loro colleghi i quali si porranno in posizione gerarchica superiore. Agli ordini!

E dire che il nostro Presidente in una riunione a via di Brava con tutti i Comandanti di reparto aveva espresso amarezza per quei vice commissari che avevano abbandonato il Corpo per andare alla Forestale, dove tra un mese circa usciranno dal Corso con il grado di Commissario Capo, mentre il riallineamento dei commissari di Polizia Penitenziaria rimane solo un sogno nel cassetto, o un discorso da tirare fuori in occasione di manifestazioni pubbliche, specie se sono giuramenti di nuovi Commissari che ancora poco o nulla conoscono di questa Amministrazione.

Ci chiediamo se passeranno ancora altri mesi inutili per poi sentirci dire al prossimo giuramento degli allievi (162 corso) che il riallineamento è dietro l’angolo.

Speriamo solo che alle parole seguano i fatti!

 

Miguel Cervantes