www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 30/04/2011  -  stampato il 03/12/2016


Straordinaria Carolina Kostner: bronzo mondiale tra le grandi!

Spettacolare Carolina Kostner. Nient’altro da dire sulla sua prestazione di oggi nel lungo in cui ha conquistato un bronzo che vale oro. Contrariamente ad ogni pronostico, contro ogni problema fisico e contro l’effetto campo che poteva favorire le russe Leonova o la Makarova fino all’ultima prova, Carolina è sul podio!, terza come a Mosca 2005, stessa località, stessa medaglia, stesso campionato del mondo. Mosca porta bene alla nostra atleta, lei stessa lo aveva detto...Un risultato favoloso per lei e per tutto il Gs Fiamme Azzurre che può festeggiare una giornata memorabile.L’oro, meritatissimo, è andato alla giapponese Miki Ando con 195,79 punti, dietro di lei “Queen Yuna” Yuna Kim con 194,50, terza Carolina con 184, 68. La Makarova,  sua avversaria più prossima a contenderle il bronzo, è giunta solo settima con 167,22 punti: a nulla è valso il programma complicato della padrona di casa a fronte della pulizia e della classe dell’atleta gardenese delle Fiamme Azzurre capace di superare nei “components” dell’esercizio persino  la valutazione della giapponese prima in classifica. Giustizia è stata fatta anche sul fronte sportivo:  l’oro di Miki Ando  “Per far sorridere il mio Giappone martoriato”, il bronzo di Carolina in risposta alle critiche che le sono arrivate dopo piccole e grandi delusioni di questi ultimi anni dalle quali si è liberata per ritornare più forte di sempre. A 24 anni, Carolina è tornata a sorridere  sul ghiaccio oltre che in zona medaglia,  e noi sorridiamo e festeggiamo con lei,  gigante tra i giganti del ghiaccio di tutti i tempi. Altro appuntamento  fondamentale di oggi: Anna Cappellini e Luca Lanotte nella finale di danza.

E speriamo in un’altra grande emozione…