www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/05/2011  -  stampato il 03/12/2016


Alla faccia del Piano Carceri: a Gela il carcere stato inaugurato due volte ed ancora chiuso

Correva l’anno 1959, Fidel Castro entrava a l’Avana in testa alle sue truppe, l’Alaska e le Hawaii entrano a far parte degli USA, inizia la commercializzazione della Barbie, viene inaugurato a New York il Guggenheim Museum, viene progettato il carcere di Gela.

Passano quasi venti anni e nel 1978 il progetto viene approvato.

Dopo soli quattro anni, nel 1982, l’Italia diventa campione del mondo di Calcio per la terza volta e a Gela si posa la prima pietra del nuovo carcere.

Nel novembre 2007, due mesi dopo la chiusura del cantiere, l'allora ministro della Giustizia Mastella ricevette dall' amministrazione comunale, nel corso di una cerimonia ufficiale, le chiavi del nuovo istituto.

Nell’ottobre 2008 il Ministro della Giustizia Alfano aveva annunciato alla Camera che entro quell’anno, dopo gli ultimi ritocchi per l’adeguamento e il completamento dei sistemi di sicurezza (per una spesa di un milione e mezzo di euro) il carcere avrebbe aperto i battenti.

Oggi (2011), per qualche problemuccio tecnico/burocratico il carcere a Gela non è ancora aperto (dopo due inaugurazioni ufficiali).