www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 18/05/2011  -  stampato il 07/12/2016


Nel carcere Rikers Island di New York, Strauss-Kahn sottoposto a suicide watch, sorveglianza speciale antisuicidio.

Il carcere di Rikers Island dove è stato portato il direttore del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Kahn, è la più grande prigione di New York, quella principale, dove scontano le pene definitive i condannati.

L’altro è il Metropolitan Correctional Center, che si trova a Manhattan. Lì, invece, vengono reclusi  i detenuti in attesa di giudizio.

Il carcere di Rikers Island si trova tra i quartieri di Queens e del Bronx, lungo la superstrada che porta all’aeroporto La Guardia, ed è praticamente una città di 20mila persone. La popolazione detenuta si aggira intorno ai quindicimila reclusi, ai quali si aggiungono altre cinquemila persone tra polizia penitenziaria e personale civile.

Mentre a Manhattan sono stati rinchiusi detenuti eccellenti come, per esempio, il banchiere Bernard Madoff, a Rikers Island finiscono le persone condannate per reati considerati comuni, sia lievi che gravi, come gli autori di omicidi, rapine, estorsioni, stupri, droga, violenza, furto. Il carcere è dotato di dieci sezioni. Nelle prime quattro vi sono i detenuti maschi, nella quinta gli adolescenti, nella sesta i detenuti tra i 16 e i 18 anni d’età. La settima e l’ottava sono le sezioni femminili, dove sono rinchiuse donne sia adolescenti sia adulte. La nona ospita i detenuti malati, la decima i detenuti che soffrono di malattie infettive.

Nella sua cella nel carcere di Rikers Island, Dominique Strass-Kahn è guardato a vista perché le autorità carcerarie temono possa togliersi la vita. La polizia penitenziaria ha ricevuto la disposizione che il direttore del Fondo Monetario deve essere posto sotto un regime speciale di sorveglianza speciale detto suicide watch, un controllo sistematico della cella in modo da prevenire eventuali tentativi suicidi. Questo significa che la sua cella viene controllata ogni 15-30 minuti, che al detenuto è stata data una tuta carceraria speciale e sono state consegnate scarpe senza lacci. Il suicide watch è stato disposto da uno dei dirigenti medici del carcere, per precauzione.


Cesare Cantelli