<

Portano in carcere la droga, ma non fanno i conti con il cane Jedro della Penitenziaria

0
Share.
Prima di leggere l' articolo perdi un secondo e metti mi piace sulla nostra pagina facebook

rottweiler jedro polizia penitenziaria

Nella giornata di  giovedì 13 settembre, i conduttori cinofili antidroga del Distaccamento Regionale della Polizia penitenziaria su disposizioni impartite dal Nucleo Regionale Cinofili del Provveditorato dell’Amministrazione penitenziaria della Sardegna, hanno effettuato, unitamente ai poliziotti penitenziari del Reparto della Casa di Circondariale di Badu e Carros a Nuoro, dei controlli su tutto ciò che comporta il servizio dei colloqui detenuti con i propri familiari.

In tali controlli il cane Jedro, un Rottweiler, precisamente all’ingresso della sala colloqui, ha segnalato una signora, madre di un detenuto, che è stata immediatamente controllata senza poi un esito positivo. Il controllo quindi si è esteso all’auto della stessa dove all’interno sono state intercettate varie dosi di droga.

Leggi anche: Le condizioni di criticità del Servizio Cinofili della Polizia Penitenziaria. Il SAPPe sollecita il Dap ad intervenire

Diverse le dosi di cocaina e hascisc sequestrate. All’interno dell’auto vi era un altro componente della famiglia che è stato identificato e poi, unitamente agli altri, segnalato all’Autorità Giudiziaria per possesso di sostanze stupefacenti.

L’ attività di polizia è stata coordinata dal Comandante di Reparto e dal Sottufficiale responsabile del servizio colloqui detenuti.

Fonte: cagliaripad.it

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp