<

E su Facebook si continua a brontolare “Piove Governo ladro!”

0
Share.

Mi è già capitato in passato di parlare di certi personaggi con velleità messianiche che riempiono pagine e pagine elettroniche dei social con le loro elucubrazioni e che, seduti sul proprio web-trespolo, si arrogano il diritto di giudicare gli altri e di impartire lezioni a destra e a manca.

Parecchi di questi personaggi sono scomparsi nell'oblio dal quale provenivano, ma sono stati sostituiti da altri che, celandosi nell'anonimato, scrivono, con prosopopea, accorati post dai titoli presuntuosi e altisonanti, guardandosi bene, però, dal rivelare chi sono e dallo spiegare per quale motivo e a quale titolo parlano ex chatedra.

Chi sono costoro? A che titolo parlano e sparlano? Quali sono i loro scopi (quelli veri)?

Ovviamente, le mie sono soltanto domande retoriche … non si aspettano, ne vogliono alcuna risposta.

Dico questo per sgombrare il campo da ogni equivoco e per evitare una inutile deriva nella polemica fine a sé stessa (o magari utile/utilitaria a taluno per farsi un po’ di pubblicità gratuita).

Indubbiamente, chiunque ha il diritto di esprimere le proprie idee ed io, senza tema di smentita, sono tra coloro che si sono battuti e si batteranno sempre per difendere questo diritto, nell’assoluta convinzione che anche se un solo uomo avesse un’opinione diversa dal resto dell’umanità, quel solo uomo avrebbe lo stesso diritto dell’intera umanità di esprimere la sua opinione.

Ma è bene chiarire che parliamo di opinioni e di idee, perchè una cosa è esprimere la propria opinione e un’altra cosa è pretendere di aver ragione o voler imporre le proprie ragioni.

Dal web-trespolo si fa presto a sparare cazzate …

Anche il racconto dei fatti dovrebbe essere improntato al rispetto della verità e questo dipende, quindi, dall’onestà intellettuale di chi scrive.

Un antico proverbio arabo recitava che “L’onesto è colui che cambia il proprio pensiero per conciliarlo con la verità. Il disonesto è colui che cambia la verità per conciliarla con il proprio pensiero.”

In certi casi il “pensiero” è costituito dal fine che perseguono certi personaggi.

Piove Governo ladro! … e tutti a inveire ed imprecare.

Peccato, però, che nonostante le invettive e le imprecazioni pioverà lo stesso e il Governo sarà sempre ladro.

Anche se qualcuno continua a scrivere cazzate.

 

 

 

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp