<

Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

0
Share.

Diverse sono le ragioni che possono indurre ad alterare la verità, a dire il falso con piena consapevolezza.

Baldassare Castiglione nel Cortegiano (1528) ci offre un campionario:

"E sappi che tu troverai di molti che mentono, a niun cattivo fine tirando né di proprio loro utile né di danno o di vergogna altrui, ma perciocché la bugia per sé piace loro come chi beve non per sete ma per gola del vino. Alcuni altri dicono la bugia per vanagloria di se stessi, millantandosi e dicendo di avere le maraviglie e di essere gran baccalari. Puossi ancora mentire tacendo, cioè con gli atti e con l'opere…".

Ancor più numerose delle ragioni che spingono a mentire sono le voci di cui ci si può variamente servire per indicare una "falsa affermazione, fatta intenzionalmente per trarre altri in errore, o per nascondere una propria colpa, per esaltare sé stesso, o anche per celia e sim.": bubbola, balla, ciancia, crostolo, fandonia, fanfaluca, fola, frappa, frottola, galano, palla, panzana.

Anche se diverse possono essere le ragioni del mentire, unico, stando sempre al Castiglione, è il destino di tutti i bugiardi (o ballisti, bubboloni, contaballe, contafrottole, contastorie, frottolanti, frottolisti, frottoloni, mentitori):

" … a lungo andare i bugiardi non solamente non sono creduti, ma essi non sono ascoltati sì come quelli le parole de' quali niuna sustanza hanno in sé né più né meno come s'eglino non favellassino ma soffiassino".

Benjamin Franklyn diceva che “Puoi ingannare un po’ di gente per sempre. Puoi ingannare tutti per un po’ di tempo. Ma non puoi ingannare tutti per sempre”

C’è la disinformazione e la controinformazione.

Capita quando certe pagine social piegano le notizie alle opinioni.

Proviamo a fare un gioco di chiaroveggenza … facciamo qualche previsione imitando gli oroscopi di Paolo Fox.

Aprendo una certa pagina facebook o c’è un post contro il Dap o ce n’è uno contro il Sappe.

Più probabilmente ce ne sono sia uno contro il Dap che uno contro il Sappe.

L’informazione di certe pagine social è un vero e proprio miracolo perché è informazione senza notizie. Potremmo affermare, senza tema di smentita, che quella pagina è sostanzialmente un portale che piega le notizie alle opinioni: qualche volta ci sono notizie riciclate per servire opinioni (il che sarebbe legittimo  soltanto nel campo della narrativa) e molto spesso ci sono solo opinioni al servizio delle opinioni.

 Talvolta leggiamo di notizie alluse, e non date. Tal’altra volta di notizie addirittura “minacciate”

 E’ evidente che certi ambienti facebook pensano di essere la Tavola Rotonda, dove siedono i Cavalieri senza macchia e senza paura.

Lo scenario di oggi:

Carcere di Sollicciano, interno giorno.

L’Eroe senza macchia e senza paura abbandona il luogo della pugna, mette parole di fuoco a verbale e poi,  impugnando Durlindana, la sua stilografica con la piuma, verga un comunicato altrettanto fiammeggiante.

<< … essendo venuti meno i presupposti concordati nella riunione del 14.05.2018 ( in data odierna non tutte le OO.SS. erano presenti per la seconda volta ed una ha fatto pervenire dissenso a tale tavolo) e quindi venendo meno anche le premesse e l’inopportunità del tavolo tecnico, questa organizzazione sindacale ha inteso non proseguire nell’elaborazione di un nuovo PIL >>

Peccato che tra l’uno e l’altro scompare l’essenziale premessa … << … La UIL ritiene che l’assenza dell’O.S. SAPPe sia di per sé sufficiente ad una non prosecuzione del tavolo tecnico, … >>

Piccola “dimenticanza” che cambia la sostanza del gesto eroico.

La UIL lascia il tavolo perché non c’è il Sappe …

Onore al coraggio di Osapp, Cisl e Cnpp che, preso atto dell’assenza del Sappe e delle motivazioni, ritengono comunque che il tavolo tecnico possa proseguire.

Avviso al Cavaliere Duro e Puro: prima o poi arriva sempre un Puro, più puro, che epura …

 

 

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.