<

I dirigenti “Illuminati” del DAP

0
Share.

Gli Illuminati erano una società segreta fondata nel 1776 da Adam Weishaupt a Ingolstadt in Baviera. Weishaupt, educato dai gesuiti e passato poi alla massoneria, voleva sostituire il cristianesimo con una religione della ragione per raggiungere la perfezione naturale attraverso la cognizione dell'uomo.

Per aumentare il prestigio dell'associazione, Weishaupt le attribuì un finto passato storico dal tono autocelebrativo.

Nonostante la società segreta si fosse disgregata e avesse cessato di esistere prima della fine del ‘700, si è tramandata una leggenda sul Nuovo ordine mondiale degli Illuminati che è una teoria del complotto secondo la quale un presunto gruppo di potere oligarchico e segreto si adopererebbe per prendere il controllo di ogni paese del mondo, allo scopo di dominare l’intero pianeta.

Questa leggenda si intreccia, talvolta, con la storia del Gruppo Bilderberg (o Conferenza Bilderberg o Club Bilderberg) che è un incontro annuale a invito di circa 130 partecipanti, tutte personalità del campo economico, politico e bancario, che trattano una grande varietà di temi globali, economici e politici.

Insomma, nell’uno e nell’altro caso, parliamo di elìte di persone che sono (o si ritengono) in grado di guidare il mondo.

Di recente (nel 2002), in Italia, Giuliano di Bernardo, ex Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, ha fondato una nuova loggia degli Illuminati.

Di Bernardo ha detto di questa nuova associazione: “ … essere Illuminati significa essere uomini di qualità, essere in grado di capire e quindi di condividere. Non può essere un fenomeno di massa come la massoneria, dove non c’è più un’analisi della preparazione culturale dei candidati. Gli Illuminati devono rimanere pochi, non possiamo introdurre persone dei livelli più bassi, questo può produrre un inquinamento”.

Tanto per capire di chi e di cosa stiamo parlando…

Questo breve preambolo, per certi versi noioso e apparentemente sconclusionato, è stato necessario per introdurre una analisi un po’ più approfondita di certe dinamiche che si dispiegano al dipartimento dell’amministrazione penitenziaria.

Al Dap, in effetti, coesiste sia il Nuovo Ordine Mondiale degli Illuminati che il Gruppo (o Club) Bilderberg.

Di entrambi, ovviamente, fanno parte i dirigenti penitenziari.

Talvolta, questi sono stati sostenuti (o quantomeno spalleggiati) da alcuni magistrati di passaggio, pro tempore a capo del Dap.

Membri eccellenti di questa sorta di Club Bilderberg Penitenziario sono stati, per ricordare solo i tempi più recenti, Emilio Di somma, Luigi Pagano e Massimo De Pascalis.

Oggi il Gran Maestro degli Illuminati Dirigenti Penitenziari è senza ombra di dubbio Pietro Buffa.

Il principale scopo di questo Illuminato Gruppo Bilderberg è proprio quello di non “inquinare” l’elìte di uomini di qualità (ovviamente composta di dirigenti penitenziari) introducendo persone dei livelli più bassi (ovviamente poliziotti penitenziari) così da continuare, imperterriti ed indisturbati, a governare l’amministrazione penitenziaria ai danni e sulle spalle della manovalanza a basso costo che gli permette di godere del trattamento giuridico, economico e di tutti i benefit del comparto sicurezza.

L’ultima “perla” di questa elìte di uomini di qualità è stata la bella operazione di immagine che ha portato alla firma di un protocollo di intenti per la "promozione del lavoro di pubblica utilità" con il Comune di Roma.

In pratica detenuti che si occuperanno di ripulire alcuni parchi della capitale. Ovviamente con servizio di vigilanza e scorta della Polizia Penitenziaria (…tra l’altro senza coinvolgere il Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità, competente per l'esecuzione penale esterna).

Gli Illuminati, ovviamente, si sono preoccupati dell’immagine ma non si sono curati affatto di pianificare l'operazione dal punto di vista dell'organizzazione del lavoro, magari con il  coinvolgimento delle organizzazioni sindacali.

Della serie "Io me la canto e io me la suono".

Non è dato sapere come sia stato scelto il personale …gli orari non sono stati contrattati …non è dato sapere cosa è stato previsto per i pasti …e tutta una serie di "dettagli" che evidentemente non interessano a chi dirige la baracca.

Il progetto è stato pomposamente definito: "Recupero del patrimonio ambientale di Roma Capitale".

Maquillage …Make up …come quando Weishaupt,  per aumentare il prestigio dell'associazione, le attribuì un finto passato storico dal tono autocelebrativo.

L’elìte non pensa certo ai problemucci di tutti i giorni …le nostre caserme disastrate, le uniformi logorate, gli automezzi sinistrati…

Giustamente, i dirigenti dirigono e la manovalanza a basso costo fa il mazzo.

Gli Illuminati d’Italia di Di Bernardo, sono strutturati in maniera gerarchica: si entra con il grado di quadrato, si diventa cerchi e infine triangoli.

Questa strana coincidenza mi riporta alla mente una frase che ripeteva spesso un mio grande amico e collega, che allenava giovani calciatori: “ …chi nasce quadrato, non può morire tondo”.

 

 

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.