<

Mobilità Direttori d’istituto: perché non si emettono i provvedimenti?

0
Share.

Con il D.M. 28 settembre 2016, ai sensi dell’articolo 7, comma 2, del decreto legislativo 15 febbraio 2006, n. 63 recante le determinazioni necessarie ai fini della valutazione comparativa per l’individuazione dei dirigenti di carriera penitenziaria idonei al conferimento degli incarichi superiori, oltre che per la mobilità relativa agli incarichi non superiori, è stata disposta la mobilità dei direttori d’istituto.

Tuttavia dopo oltre un anno, e nonostante il completamento delle procedure, tardano ad arrivare i provvedimenti di conferimento delle nomine. Tale situazione oltre a pregiudicare i partecipanti all’interpello si pone contra legem in quanto ai sensi della 241 del 1990 e successive modifiche vi è l’obbligo della conclusione dei procedimenti amministrativi, con sanzioni a carico delle autorità che non rispettano il precetto.

A questo punto, considerato che coloro che riceveranno i c.d. incarichi superiori saranno i futuri probabili candidati alla dirigenza generale, ci si auspica che le procedure, che interessano anche alcuni dirigenti sindacali di categoria, siano operate nel rispetto del principio della meritocrazia.

Si auspica pertanto che il vice capo del dipartimento vigili affinchè si conferiscano entro il mese di ottobre gli incarichi, essendo ormai concluse le procedure propedeutiche in modo da procedere in successione anche agli incarichi ordinari. Diversamente discorso si pone inin considerazione dell’entrata in vigore del riordino delle carriere (d.lgs. 97/2017) che ha previsto l’automatica dirigenzializzazione dei commisssari (che ormai possono emanare anche ordini di servizio operando con maggiore autonomia) a partire dal grado di commissario coordinatore (vice questore aggiunto) sarebbe opportuno sospendere la relativa mobilità in atto al fine di conferire incarichi coerenti con le nuove funzioni.

Sospensione obbligata e quindi inoppugnabile per l’intervenuta modifica legislativa cui deve necessariamente adeguarsi il relativo p.c.d..

 

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp