<

Ricorso avverso la classifica annuale

0
Share.

Agente Sara, buongiorno ti scrivo perché mi è stata notificata la classifica di fine anno, soltanto che quest'anno mi è diminuito il punteggio finale da 30 a 27.

Nella motivazione si riporta che: "Si attribuisce il giudizio di 27 perché nel corso dell'anno si è riportata la sanzione disciplinare della censura."

Volevo chiederti, posso fare ricorso oppure è automatico che con una sanzione disciplinare il giudizio finale debba essere abbassato?

Grazie, ciao. Ass.te Gianna.

 

Buongiorno Assistente Gianna, per rispondere alla tua domanda, ti richiamo subito la circolare dipartimentale GDAP 0393460 del 18.12.2007 , la quale, al 3§ pag. 4 recita le testuali parole: " […] deve essere escluso ogni automatismo tra l'irrogazione di una sanzione disciplinare e una modificazione in pejus del giudizio complessivo, come dimostrato anche dal dettato legislativo(art. 44 cit., comma 3) che si limita esclusivamente a far derivare dall'irrogazione di una sanzione più grave della deplorazione, il divieto di attribuire un giudizio complessivo superiore a buono. Conseguentemente, la valutazione ai fini di una modificazione deteriore del giudizio complessivo di un comportamento eventualmente tenuto dal dipendente, che sia stato disciplinarmente sanzionato o che, pur non essendo stato ritenuto meritevole di sanzione disciplinare ovvero non essendo sussumibile in alcuna delle infrazioni tipizzate, appaia tuttavia non appropriato, non può prescindere dalla presenza di altri riscontri, i quali, considerati unitariamente al precedente, rendano attendibile una modifica peggiorativa del giudizio finale.[….]".

Come puoi notare, il paragrafo richiamato, risponde in pieno a quanto da te rappresentato quindi se pur vi è stata l'irrogazione della sanzione disciplinare di censura non è automatico dover diminuire anche il giudizio complessivo di fine anno, occorre infatti prendere in considerazione i vari elementi che concorrono alla formulazione del giudizio finale in un'ottica di coerenza logica a 360°. Hai quindi la possibilità di ricorrere alle commissioni per il personale del Corpo di Polizia Penitenziaria, di cui all'articolo 50, con facoltà di inoltrare il ricorso in piego chiuso entro 30 giorni dalla comunicazione (ex art. 45 comma 4 D.lgs 443/92). 

 

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp