<

Gela, Il carcere potrebbe subire ritardi, priorità ai nuovi penitenziari

0
Share.

Gela- La recente previsione del sindaco, Angelo Fasulo, di riuscire a rendere funzionale in carcere di contrada Pezza Madonna entro “tempi brevi” potrebbe subire ulteriori dilazioni. Per la realizzazione dei sistemi di sicurezza e degli allacci tecnologici serviranno mesi, forse anni. La strada scelta dal ministro della Giustizia, Angelino Alfano, sembra infatti quella di privilegiare la costruzione di nuovi penitenziari anche se lo stesso Guardasigilli, nel giorno dell’inaugurazione del Pala Livatino, aveva annunciato di voler essere lui a inaugurare il nuovo carcere di Gela (peraltro già “inaugurato virtualmente” dal suo predecessore: Clemente Mastella).Gela è quindi una priorità anche se sui tempi e sui soldi (circa 1,4 milioni di euro) non c’è nulla di definitivo. Difficilmente ciò potrà accadere prima del 2012. In Municipio, i funzionari non hanno notizie certe sull’iter dei lavori. La struttura, infatti, già passata dalla gestione del comune a Demanio, oggi è nella disponibilità dell’Amministrazione Penitenziaria. Tutto dipenderà da Roma.

Fonte: ilgiornledigela.it           di Rossella Petta

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp