<

Giustizia: dal 2 al 5 dicembre seconda edizione salone Rimini

0
Share.

Roma, 29 nov. – Ritorna l’appuntamento con il Salone della Giustizia. Dal 2 al 5 dicembre, sempre nei padiglioni

della Fiera di Rimini, si ripropone un’occasione di pubblico confronto aperta ai cittadini e definita dal Presidente della

Repubblica Giorgio Napolitano "una nuova forma di comunicazione istituzionale". Quest’anno tocca al presidente del Senato

Renato Schifani, giovedi’ 2 dicembre, inaugurare la rassegna che vedra’, nel corso dei quattro giorni di lavori, gli

interventi dei ministri Alfano, Maroni, La Russa, Gelmini, Matteoli e Fazio oltre a esponenti politici di tutti gli

schieramenti. Magistratura e avvocatura, ordini professionali e imprenditoria illustreranno tutte le loro attivita’ e si

confronteranno sui problemi e sulle innovazioni, sui difetti e sulle proposte relative al mondo della giustizia. Tutti avranno

la possibilita’ di esporre pacatamente le proprie idee e le proprie opinioni all’interno di un confronto sereno,

qualificato e costruttivo, aperto gratuitamente ai cittadini, ma soprattutto ai ragazzi con oltre 32 workshop organizzati,

tra gli altri, dal Consiglio superiore della magistratura, dall’Associazione nazionale magistrati, dal Consiglio nazionale

forense e dall’Organismo unitario dell’avvocatura. copletamente rinnovate le scenografie dei padiglioni, che

saranno suddivisi in base ai temi della "Legge", della Sicurezza", del "Processo" e della "Pena". Molteplici le

iniziative che accompagneranno dibattiti e tavole rotonde.dell’aula di giustizia, tutte le dinamiche dei procedimenti

giudiziari verranno spiegate al pubblico da insigni giuristi.La nascita e l’iter delle nostre leggi saranno illustrate,

all’interno del padiglione che riproduce l’aula del Senato, dal GiornalistaGerardo D’Amico. Cento avvocati dell’Oua si

alterneranno in venti studi professionali,riconosciuti all’interno della Fiera per dare assistenza legale gratuita ai cittadini.Cinquemila sciarpe verrano poi distribuite ragazzi che avranno sottoscritto un manifesto contro la droga e

la violenza. L’iniziativa, denominata "Ultras della legalita’"avviene con il sostegno della Regione Lazio. Il Dipartimento

dell’amministrazione penitenziaria ha messo a punto un"mercatino" con tutti i prodotti realizzati dai detenuti. E,

come l’anno scorso, i 60 componenti della banda musicalesuoneranno in apertura dei lavori l’inno nazionale.

L’associazione degli istituti per le vendite all’asta on linesta mettendo a disposizione una serie di lotti il cui ricavato

sara’ destinato agli orfani dei caduti nelle missioni di pace.Infine, raggiungere il Salone della Giustizia sara’ ancora piu’

facile. Grazie a un accordo con le Ferrovie dello Stato, per tutta la durata della manifestazione ci saranno 32 fermate al giorno nella stazione Rimini Fiera, consentendo ai viaggiatori di accedere direttamente ai padiglioni espositivi.

Fonte: agi



About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.