<

Morto don Melesi, ex cappellano carcere Convinse le Br a consegnare le armi all’ arcivescovo Martini

0
Share.

E’ morto all’ospedale di Lecco, all’età di 85 anni, don Luigi Melesi, per oltre 30 anni cappellano del carcere di San Vittore a Milano.
    Prete salesiano, educatore per vocazione, “non si rassegnò mai a considerare irrecuperabile neppure il peggiore dei delinquenti”, scrive il portale della diocesi di Milano. Ha svolto la sua opera prima tra i ragazzi del ‘Ferrante Aporti’ di Torino poi alla casa di rieducazione di Arese. Approdò a San Vittore nel 1978. Il suo obiettivo era non mettere mai al centro il reato ma la persona. Qualche anno fa raccontò la sua vita a Silvio Valota che ne scrisse un libro, ‘Prete da galera’. Nel 2013 l’Università Pontificia Salesiana di Roma gli conferì la laurea Honoris causa in Scienze della comunicazione sociale, in quanto “ha ascoltato, consolato e dato fiducia a donne e uomini senza speranza”. Stretto collaboratore del cardinale Carlo Maria Martini, don Luigi convinse i brigatisti rossi a consegnare le armi all’arcivescovo di Milano, sventando così nuovi attentati.

 

Fonte:ansa.it

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp