<

Movimento cinque stelle: il decreto di riforma dell''ordinamento penitenziario serve a smantellare il 4-bis, un regalo ai detenuti pericolosi

0
Share.

"Con il decreto di riforma dell'ordinamento penitenziario che arriva a Camere sciolte con il preciso intento di passare sotto traccia, il PD vuole smantellare l'articolo 4 bis riguardante il divieto di concessione di benefici penitenziari (permessi premio, lavoro all'esterno, misure alternative alla detenzione), facendo un regalo a detenuti di particolare pericolosità sociale. Detenuti condannati, come partecipanti o esecutori materiali, per reati quali: sequestro di persona, pornografia minorile, prostituzione minorile, tratta di schiavi, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, traffico di droga, anche se non collaborano con la giustizia, potranno vedersi concedere questi benefici. Rimarranno esclusi dai benefici solo i loro capi e mandanti. Ma non finisce qui, se oggi per questi reati il detenuto al 4 bis accede ai benefici solo dopo aver espiato un terzo o metà della pena,  con il Decreto questi paletti verranno rimossi. 

I deputati del Movimento 5 Stelle della commissione Giustizia lanciano un vero e proprio allarme su quanto sta accadendo in questo momento in Parlamento: "Inoltre, il Governo ha eliminato il potere del Procuratore Nazionale Antimafia di porre un veto sulla concessione dei benefici penitenziari, quando ci sia l'attualità di collegamenti del detenuto con la criminalità organizzata. Infine, vengono eliminati i divieti di concessione di permessi premio ai plurirecidivi e di alcuni benefici penitenziari ai soggetti che sono evasi, hanno commesso reati durante la carcerazione o non hanno rispettato le prescrizioni di tali misure. Questo e tanto altro è contenuto in un provvedimento che decreta, dopo i numerosi svuotacarceri di questi anni, la resa totale dello Stato ai criminali. Oggi in Commissione Giustizia a difendere i diritti dei cittadini onesti e delle vittime solo il M5S. Lega non pervenuta.

Comunicato stampa

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.